ICONSEX 2023

ICONSEX 2023. Convegno internazionale di sessuologia - II ed. | Lavorare con la sessualità.

Approcci e trattamenti contemporanei in sessuologia

Iconsex 2023 - International Conference on Sexology
 

Direzione scientifica a cura di Daniel Giunti

 

Il convegno presenta una panoramica delle varie tematiche ed evidenze scientifiche in materia di sessualità e relazioni, declinate nei loro molteplici aspetti. 
Un panel di esperti nazionali e internazionali presenterà lo stato dell’arte sull'argomento, arricchendolo con i contributi delle proprie ricerche scientifiche e della propria attività clinica e professionale.

Gli argomenti trattati spazieranno dal racconto di persone nigeriane vittime di tratta,  alla visione internazionale su argomenti come le fantasie sessuali  del paziente in terapia, il minority stress nelle popolazioni sexually-diverse o gender-diverse.... e molto altro. Vedremo, inoltre, vedremo quali possono essere le strategie di intervento in pazienti con dipendenza sessuale, quali sono le diverse forme di orgasmo e come vengono vissute all’interno della società. Parleremo di ragazze adolescenti autrici di abuso sessuale, di squirting e molto altro.

Lo scopo del convegno è dunque quello di fornire ai professionisti conoscenze aggiornate, che consentano loro di approcciarsi alla loro pratica clinica con maggiore consapevolezza e competenza. 

 

PROGRAMMA

Davide Dèttore - L'eiaculazione ritardata: approcci trattamentali

Maddalena Pompili e Precious Ugiagbe - I corpi visibili: la migrazione per sfruttamento sessuale nigeriana

Fabiano Bassi - Dinamica e narrativa delle relazioni extraconiugali

Giuseppe Craparo - Dipendenza sessuale: profili diagnostici

Alessia Di Bari - La Sessualità come Espressione dell'Essere: Una Prospettiva Umanistica

Immaculada Fernandez Agis - Il funzionamento sessuale nei pazienti con danni cerebrali

Roberto Cutajar - Sessualità e psicoanalisi. Breve storia di un connubio nella storia del pensiero psicoanalitico

Paola Orifiammi - Il protocollo EMDR per le disfunzioni sessuali

Paolo Antonelli - Dipendente affettivo e narcisista patologico: incastro perfetto?

Emanuele Jannini - Anatomofisiologia dell'orgasmo e dell'eiaculazione femminile

Lori Brotto - La Mindfulness come trattamento per le disfunzioni sessuali femminili

Micheal Bader - Le fantasie sessuali  del paziente in terapia

Pietro Barbetta - L'orgasmo nelle sue differenti forme, come questione sociale di gender

Loredana Petrone - Jouvanile sex offenders: quando ad abusare è la ragazza

Alessandra Graziottin - Microbiota e salute della donna

Luca Valerio Fabj - Il Disturbo Istrionico di Personalità: una lettura psicodinamica contemporanea

Lisa Diamond - Ripensare il minority stress: Una prospettiva di sicurezza sociale sugli effetti dello stigma sulla salute delle popolazioni sexually-diverse o gender-diverse

Programma
Modulo
1
L'eiaculazione ritardata: approcci trattamentali

Con Davide Dèttore.

L’eiaculazione ritardata, già denominata disturbo dell’orgasmo maschile (termine forse più corretto), costituisce una disfunzione sessuale di non chiara eziologia e conseguentemente con tecniche trattamentali che si ispirano a vari approcci, ma non sono consistenti né sulle basi teoriche né sulla efficacia. Il contributo cercherà di analizzare queste problematiche e di presentare modalità di intervento che si fondino sulle teorie più recenti ed empiricamente consolidate.

 

-
Docente
Davide Dettore
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
2
I corpi visibili: la migrazione per sfruttamento sessuale nigeriana

Con Maddalena Pompili e Precious Ugiagbe.

Il fenomeno della tratta di donne dalla Nigeria ai fini di sfruttamento sessuale costituisce  il focus dell’intervento che verrà tratteggiato a partire dall’esperienza maturata nel centro clinico etnopsichiatrico della Fondazione Mamre. Il peculiare sistema, economico e religioso, che governa la migrazione nigeriana, crea precise dinamiche migratorie a partire da un rito e dalla fabbricazione di un oggetto-corpo, in una dinamica oscillante tra emancipazione e assoggettamento. Dentro le maglie di questa mobilità femminile emerge un tipo di donna mercificabile e controllabile, in cui sono evidenti dinamiche di una costante iper-sessualizzazione ed esotizzazione dei corpi. Le giovani donne divengono quindi  semplicemente corpi: deprivati e alienati e non emancipati, anche dei meccanismi di assoggettamento presenti in un sistema patriarcale. Questi processi ne determinano la collocazione all’interno della categoria di ‘vulnerabili’ e “vittime”, giustificando interventi che invadono la sfera della vita tutta, dalla gestione dei figli, alla costruzione del proprio futuro.

-
Docente
Maddalena Pompili
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
3
Dinamica e narrativa delle relazioni extraconiugali.

Con Fabiano Bassi.

Partendo dalla presentazione di alcune vignette cliniche, si procederà alla delineazione dei tratti prevalenti che caratterizzano i movimenti affettivo-emotivi delle persone che si impegnano in una relazione extraconiugale; si noteranno i diversi modi che le persone hanno di razionalizzare la loro scelta e di organizzare i loro movimenti e il diverso impatto emotivo e comportamentale che tale scelta produce sulle loro vite. Si valuterà inoltre con attenzione il modo in cui questo evento si riflette sulla relazione terapeutica e le diverse modalità in cui il terapeuta può pensare di aiutare il paziente a muoversi in quella che costituisce certamente una vicenda talvolta cruciale nello sviluppo della vita delle persone.

 

-
Docente
Fabiano Bassi
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
4
Dipendenza sessuale: profili diagnostici

Con Giuseppe Craparo.

Pur non essendo ancora riconosciuta come una diagnosi psichiatrica vera e propria, la dipendenza sessuale presenta alcune caratteristiche comuni alle note dipendenze patologiche da sostanze, come ad esempio il craving, i sintomi di astinenza, la compromissione delle relazioni interpersonali a causa della reiterazione dei comportamenti di dipendenza ecc.. A partire dalla descrizione delle peculiarità psicologiche e psicopatologiche della dipendenza sessuale, verranno proposte delle linee di intervento per il trattamento di questa popolazione di pazienti.  

-
Docente
Giuseppe Craparo
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
5
La Sessualità come Espressione dell'Essere: Una Prospettiva Umanistica

Con Alessia Di Bari.

La prospettiva umanistica ci invita a considerare la sessualità come parte integrante dell'esperienza umana nel suo complesso. Esploreremo il modo in cui la sessualità può essere influenzata da fattori culturali, sociali e psicologici, nonché dall'evoluzione individuale lungo il percorso di autorealizzazione.

Attraverso qualche studio di caso, esempi concreti e approfondimenti teorici, questa conferenza mira a fornire una visione più ampia e inclusiva della sessualità umana; a riflettere sulle proprie esperienze, a considerare l'importanza della sessualità come parte essenziale della nostra umanità e ad esplorare le potenzialità di crescita personale e relazionale che essa può offrire. 

-
Docente
Alessia Di Bari
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
6
Neurosessuologia: intersezioni tra danni cerebrali e sessualità

Con Inmaculada Fernandez Agis.

Lo studio della sessualità da una prospettiva neuroscientifica è uno degli approcci sessuologici più recenti. Negli anni '70, la descrizione fisiologica della risposta sessuale genitale ha portato a una rivoluzione sociale e scientifica. Dall'inizio del millennio stiamo assistendo a una nuova rivoluzione, che sta svelando il ruolo del cervello nella funzione sessuale. In questo intervento passeremo in rassegna i modelli più interessanti della sessuologia, alcune delle scoperte della neuropsicofisiologia della risposta sessuale e alcuni dei casi più curiosi di danni al sistema nervoso centrale o periferico che illustrano la complessità e la diversità della nostra sessualità.

-
Docente
Inmaculada Fernandez Agis
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
7
Sessualità e psicoanalisi. Breve storia di un connubio nel pensiero psicoanalitico

Con Roberto Cutajar.

Sin dalle origini della psicoanalisi la sessualità ha rivestito un ruolo cruciale sia come fattore peculiare nella motivazione umana, sia come elemento propulsore dello sviluppo della personalità. Naturalmente, questo nell'ambito di un concetto allargato di sessualità. Con la crescita dell'interesse psicoanalitico verso il mondo delle relazioni interpersonali, a partire dalla interazione precoce del neonato con la madre è iniziata una lunga fase dove la sessualità è quasi scomparsa nell'ambito della teorizzazione psicoanalitica. Ciò fino al punto che Green (1996) è giunto a domandarsi se "la sessualità avesse ancora qualcosa a che fare con la psicoanalisi". In realtà, per lungo tempo con l'affermarsi dei cosiddetti orientamenti relazionali in psicoanalisi (teoria delle relazioni oggettuali, psicologia del Sé e psicoanalisi interpersonale) la sessualità è stata relegata in una posizione secondaria nella motivazione umana e nella vita psichica in generale. Ciò anche perché il volgere l'attenzione dei clinici alla cura dei disturbi più gravi ha portato, insieme all'affermarsi della teoria dell'attaccamento, a valorizzare sempre più, per la comprensione di tali disturbi, la relazione diadica primaria asessuata madre-bambino (amore primario). L'intervento, dopo una breve rassegna sul ruolo della sessualità nell'evoluzione del pensiero psicoanalitico, si sofferma sui termini del dibattito attuale e sulle frontiere della ricerca sul tema.

-
Docente
Roberto Cutajar
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
8
Il protocollo EMDR per le disfunzioni sessuali

Con Paola Orifiammi.

L'EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è una forma di terapia che si concentra sulla riprocessazione e l'integrazione di esperienze traumatiche. Inizialmente sviluppata per il trattamento del disturbo da stress post-traumatico (PTSD), l'EMDR è stata successivamente utilizzata per una serie di altri disturbi e problemi psicologici.

Per quanto riguarda le disfunzioni sessuali (DS), l'EMDR può essere considerato come un possibile approccio terapeutico integrato, se il problema sessuale ha una radice psicologica ed è collegato a esperienze traumatiche. Verrà quindi presentato il protocollo EMDR applicato ai DS, volto ad elaborare le esperienze traumatiche pregresse che hanno contribuito all'evolversi della sintomatologia, a superare le situazioni che elicitano il sintomo sessuale al momento presente (triggers) e a sviluppare una prospettiva più positiva ed adattiva che permetta di prevenire eventuali DS nel futuro.

-
Docente
Paola Orifiammi
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
9
Dipendente affettivo e narcisista patologico: incastro perfetto?

Con Paolo Antonelli.

La letteratura scientifica attuale sembra confermare che la condizione psicopatologica di Dipendenza Affettiva, specialmente romantica, si leghi sovente al Disturbo Narcisistico di Personalità o quanto meno ad alcuni suoi tratti o schemi più ricorrenti e invalidanti; nel presente contributo cercherò di fare chiarezza sul perché e sul come di questo possibile incastro relazionale da un punto di vista cognitivo, emotivo e comportamentale in modo da saperlo valutare, comprendere ed eventualmente trattare o prevenire in un setting clinico o sociale.

-
Docente
Paolo Antonelli
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
10
Anatomofisiologia dell'orgasmo e dell'eiaculazione femminile

Con Emanuele Jannini.

Per una descrizione compiuta dell’anatomia macroscopica del clitoride si è dovuto attendere il 1998. Ciò testimonia chiaramente il ritardo culturale e scientifico con cui deve fare i conti la sessuologia medica femminile. E nemmeno appare del tutto completata l’anatomia del distretto genitale femminile. Le descrizioni, anche dei migliori testi, sono frammentarie, superficiali, talvolta addirittura sbagliate. Ciò ne ha fatto territorio di non-scienziati che continuamente tentano di raggiungere una qualche notorietà (certo soltanto mediatica e mai realmente scientifica) attraverso la dichiarazione di improbabili scoperte sulla anatomia genitale femminile o propalando le proprie, perlopiù apodittiche, opinioni come verità assolute.

Si colloca in questo contesto un altro topico scientifico assai discusso, non sempre su basi sperimentali: quello dell’eiaculazione femminile che si collega anatomofisiologicamente con quello, altrettanto discusso, dell’orgasmo da G spot (ormai noto come Complesso CUV). Prove recenti evidenziano che lo squirt e l’eiaculato sono in effetti due dei quattro fluidi (gli altri due sono urina e lubrificante vaginale) che possono essere prodotti fisiologicamente dall’albero urogenitale femminile.

Una delle evidenze di maggiore importanza in sessuologia medica, relativamente all’istologia vaginale, è la dimostrata variabilità interindividuale micro- e macroanatomica. Sembra infatti che, mentre il modello maschile istologico e anatomico sia sostanzialmente costante, quello femminile sia invece caratterizzato da notevole variabilità da individuo a individuo. Ammetterlo, come l’indagine empirica dimostra, toglie finalmente respiro all’uso “politico” dell’orgasmo femminile, nelle sue contrapposte varianti clitoridea e vaginale.

-
Docente
Emanuele Jannini
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
11
La Mindfulness come trattamento per le disfunzioni sessuali femminili

Con Lori Brotto.

Le disfunzioni sessuali colpiscono fino a un terzo delle donne e la difficoltà sessuale più comune è il basso desiderio sessuale. Esistono pochi trattamenti accessibili e basati su prove di efficacia per affrontare il problema del basso desiderio nelle donne, il che lascia molte donne a soffrire in silenzio. L'obiettivo di questo intervento è di presentare la terapia basata sulla mindfulness come un trattamento efficace, fattibile e soddisfacente per il basso desiderio sessuale. I partecipanti apprenderanno i risultati della valutazione di un trattamento di gruppo di 8 settimane basato sulla mindfulness per il basso desiderio sessuale e saranno introdotti alle pratiche di mindfulness che compongono questo trattamento.

-
Docente
Lori Brotto
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
12
Come usare le fantasie sessuali di un paziente in psicoterapia.

Con Micheal Bader.

Il significato delle fantasie sessuali è poco compreso dagli psicoterapeuti. Questa lezione presenta una teoria della mente a orientamento psicoanalitico e la utilizza per esplorare il significato e la funzione delle fantasie sessuali in modo da aiutare gli psicoterapeuti ad analizzarne l'emergere in terapia e a utilizzarle per far progredire il trattamento. Tutte le fantasie sessuali riflettono tentativi inconsci di disconfermare o superare particolari credenze patogene che, di per sé, inibiscono regolarmente l'eccitazione e l'eccitamento sessuale. Quando queste inibizioni vengono momentaneamente superate, la persona può tranquillamente eccitarsi sessualmente. Le convinzioni che sembrano interferire più frequentemente con l'eccitazione riguardano il senso di colpa, la preoccupazione, la vergogna e l'impotenza. Poiché le fantasie vengono create per superare questi dolorosi sentimenti inibitori, la comprensione di una fantasia aiuta il terapeuta a capire meglio il mondo interno del paziente in modo molto più profondo. Inoltre, è vero anche il contrario: se si comprendono le credenze patogene di un paziente, si ha uno strumento speciale per capire i modi in cui il paziente preferisce eccitarsi sessualmente.

-
Docente
Michael Bader
Durata Modulo
1h 45m
Modulo
13
L'orgasmo nelle sue differenti forme, come questione di gender

Con Pietro Barbetta.

Il problema dell’orgasmo (maschile e femminile) mostra e nasconde la natura etica della sessualità, le forme del dominio maschile eterosessuale e della sottomissione femminile. In questo senso, dopo il moralismo creatore di tabù e dopo l’anti-moralismo della liberazione sessuale, è giunto forse il momento di una riflessione etica. Etica e morale sono, infatti, fenomeni diversi: la morale nega e nasconde l’orgasmo, mentre l’etica lo pone al centro di una riflessione sulle relazioni uomo/donna e sulle questioni di gender.

Innanzitutto, parlare di orgasmo come fenomeno risulta fuorviante. Inoltre, se intendiamo l’orgasmo come apice di soddisfazione fisiologica a cui segue una “detumescenza”, stiamo parlando prevalentemente di un tipo di orgasmo maschile e occidentale. Nell’erotismo orientale, come hanno osservato prima Gregory Bateson a proposito di Bali, poi Gilles Deleuze e Felix Guattari, si concepisce un plateau continuo d’intensità che non raggiunge mai il climax. Una sessualità quasi sacra che va ben oltre il piano fisiologico, rispettosa del desiderio femminino.

La riflessione sull’orgasmo implica dunque una riflessione sulla sessualità eterosessuale in occidente e coinvolge gran parte del pensiero filosofico, antropologico e teologico maschile. Su questo punto riferimento indispensabile sono i quattro volumi sulla storia della sessualità di Michel Foucault, autore spesso trascurato dagli studi accademici in psicologia.

-
Docente
Pietro Barbetta
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
14
Jouvanile sex offenders: quando ad abusare è la ragazza

Con Loredana Petrone.

I reati sessuali commessi dal sesso femminile sono stati per anni ignorati o non riconosciuti dalla collettività. Lo stereotipo prevede che l'aggressione sessuale venga messa in atto dal sesso maschile.  La nostra società è, pertanto, satura di pregiudizi e di luoghi comuni, che generano false credenze e conseguentemente influenzano i nostri atteggiamenti e comportamenti. Proprio per tal motivo parlando del fenomeno dell’abuso sessuale sui minori, continua a darsi per scontato che l’autore sia un uomo o un adolescente di sesso maschile. Solo di recente si sta facendo largo, grazie ai risultati di studi e ricerche seppur ancora limitate, l’idea che violenze e abusi sessuali, anche efferati, a danno dei minori possano essere agiti anche da donne o adolescenti femmine. 

-
Docente
Loredana Petrone
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
15
Microbiota e salute della donna

Con Alessandra Graziottin.

-
Docente
Alessandra Graziottin
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
16
Il disturbo Istrionico di Personalità: una lettura psicodinamica contemporanea

Con Luca Valerio Fabj.

Il Disturbo Istrionico di personalità è un grave disagio della personalità molto più diffuso di quanto non si creda ed in grado di generare notevoli e pervasivive problematiche relazionali.

Scopo della relazione è quella di mostrare agli operatori del settore i moderni dati della psicodinamica che lo inseriscono in un conflitto inconscio del soggetto con il genere sessuale opposto.

Questa visione clinica, poco conosciuta di questo disagio, consente di poter avere una comprensione diagnostica migliore di questi pazienti nonché di impostare un trattamento dinamico che si fondi sul reale tema centrale del conflitto relazionale di tale disagio.

-
Docente
Luca Valerio Fabj
Durata Modulo
1h 15m
Modulo
17
Ripensare il minority stress: Una prospettiva di sicurezza sociale sugli effetti dello stigma sulla salute delle popolazioni sexually-diverse o gender-diverse

Con Lisa Diamond.

Per oltre due decenni, il modello del minority stress ha guidato la ricerca sulla salute degli individui sexually-diverse (coloro che non sono esclusivamente eterosessuali) e degli individui gender-diverse (coloro la cui identità/espressione di genere differisce dal sesso/genere assegnato alla nascita).  Secondo questo modello, lo stress cumulativo causato dallo stigma e dall'emarginazione sociale favorisce i problemi di salute legati allo stress. Tuttavia, gli studi che collegano lo stress delle minoranze ai risultati della salute fisica hanno dato risultati contrastanti, suggerendo che manca qualcosa nella nostra comprensione dello stigma e della salute.  La sicurezza sociale potrebbe essere il tassello mancante. La sicurezza sociale si riferisce a una connessione sociale affidabile, all'inclusione e alla protezione, che sono bisogni umani fondamentali messi a rischio dallo stigma.  L'assenza di sicurezza sociale è altrettanto dannosa per la salute delle persone stigmatizzate quanto la presenza di minority stress, perché la minaccia-vigilanza cronica promossa da una sicurezza insufficiente ha effetti negativi a lungo termine sul funzionamento cognitivo, emotivo e immunologico, anche quando l'esposizione al minority stress è bassa. Sostengo dunque che l'insufficiente sicurezza sociale sia una causa primaria delle disparità di salute legate allo stigma e un obiettivo chiave per l'intervento.

-
Docente
Lisa Diamond
Durata Modulo
1h 15m
Docenti
Davide Dettore
Psicologo/a
Psicologo e psicoterapeuta, è Professore Ordinario di Psicologia Clinica, Dipartimento di Scienze della Salute - Università di Firenze, ed è stato Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e della Salute e Neuropsicologia. È stato responsabile del reparto per il Disturbo… continua
Fabiano Bassi
Medico chirurgo
Psichiatra e psicoanalista, ha collaborato con la rivista "Psicoterapia e Scienze Umane"  Svolge la libera professione presso il suo studio di Bologna  È docente di psicopatologia presso scuole di Psicoterapia  Tiene spesso seminari di formazione presso le Scuole di formazione della Società … continua
Giuseppe Craparo
Docente Universitario
Giuseppe Craparo è dottore di ricerca in Psicologia, psicoterapeuta, psicoanalista e docente di Psicologia clinica presso la facoltà di Scienze dell’uomo e della società dell’Università “Kore” di Enna. È inoltre socio fondatore della Società italiana di psicodiagnostica clinica (SIPDC), membro… continua
Paola Orifiammi
Psicologo/a
Psicologa, Psicoterapeuta Cognitivo comportamentale e Ipnoterapeuta Ericksoniana. Si è formata nell’uso dell’EMDR presso la scuola EMDR Italia.  E’ stata docente del corso di Fondamenti Anatomo-fisiologici dell’Attività Psichica e di Psicofisiologia Clinica nelle Università di Firenze e Parma,… continua
Paolo Antonelli
Psicologo/a
Paolo Antonelli, Ph.D., psicologo, psicoterapeuta cognitivo comportamentale, sessuologo clinico, professore a contratto presso la Scuola di Psicologia dell'Università di Firenze, docente, supervisore e responsabile scientifico presso varie Scuole di Specializzazione in Psicoterapia, Master e Corsi… continua
Pietro Barbetta
Psicologo/a
Pietro Barbetta è stato Direttore del Centro Milanese di Terapia della Famiglia. Insegna Teorie psicodinamiche all’Università di Bergamo, membro di World Association for Cultural Psychiatry (WACP) e Presidente della sezione Lombardia di International Society for Psychological and Social Approach to… continua
Loredana Petrone
Psicologo/a
Psicologa-psicoterapeuta, sessuologa e dottore di ricerca in medicina legale.Mi affascina da sempre la mente umana e l’unicità di ogni Persona. Vivo la mia professione come una missione e sono fortemente convinta che questo mestiere sia il più affascinante del mondo. La mia attività clinica mi ha… continua
Alessandra Graziottin
Medico chirurgo
Specialista in Ginecologia-Ostetricia e Oncologia, Psicoterapeuta in Sessuologia, è Direttrice del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’H. San Raffaele Resnati di Milano. Nel 2008 ha costituito la Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, di cui è… continua
Roberto Cutajar
Medico chirurgo
Medico, Specialista in Psicologia ad indirizzo medico, Psicoanalista, Direttore IPA – H.S. Sullivan (Firenze), Docente di Psicopatologia Generale presso la Scuola Superiore di Scienze dell’Educazione, corso di laurea in Psicologia Affiliata UPS (Firenze), Direttore Generale IRCCS Fondazione Stella… continua
Alessia Di Bari
Altro
Laureata in comunicazione. Master in sessuologia. Dottorato in Sessualità Umanistica. Attivista anti grassofobia, per la diversità corporea e fat acceptance. Autrice di due libri: “Saber Escoger. Guía de sexualidad para mujeres” e “Saber Escoger. Guía de sexualidad para hombres”. Speaker TEDx.… continua
Paola Orifiammi
Psicologo/a
Psicologa, Psicoterapeuta Cognitivo comportamentale e Ipnoterapeuta Ericksoniana. Si è formata nell’uso dell’EMDR presso la scuola EMDR Italia.  E’ stata docente del corso di Fondamenti Anatomo-fisiologici dell’Attività Psichica e di Psicofisiologia Clinica nelle Università di Firenze e Parma,… continua
Michael Bader
Psicologo/a
Lisa Diamond
Docente Universitario
Lisa M. Diamond è professore di psicologia e studi di genere presso l'Università dello Utah.  Da oltre 25 anni studia lo sviluppo e l'espressione del genere e della sessualità nel corso della vita.  Il suo lavoro attuale si concentra sui meccanismi biocomportamentali attraverso i quali lo stigma… continua
Luca Valerio Fabj
Psicologo/a
Medico chirurgo, Psicoterapeuta specialista in Psicoterapia Analitica docente di psicopatologia della Scuola di Psicoterapia analitica AION di Bologna riconosciuta MUR. Docente riconosciuto MIUR di psicopatologia generale e psicoterapia analitica, insegna presso l’Istituto AION e l’Istituto Erich… continua
Inmaculada Fernandez Agis
Docente Universitario
Dottoressa di ricerca in Psicologia. Professoressa con specializzazione in Neuropsicologia presso l'Università di Almería. Coordinatrice dell'Unità di Studi Sessuologici presso il Centro di Ricerca CERNEP dell'Università di Almería. Insegnante di Psicologia della Sessualità presso il Master… continua
Lori Brotto
Docente Universitario
La dottoressa Lori Brotto è una figura rinomata nel campo della salute sessuale femminile. Professoressa presso il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell'UBC, è titolare di una cattedra di ricerca canadese, incentrata sullo sviluppo di trattamenti sicuri e accessibili per i problemi sessuali… continua
Emanuele Jannini
Docente Universitario
Emmanuele A. Jannini è Professore Ordinario di Endocrinologia, Andrologia e Sessuologia Medica (Università di Roma Tor Vergata), è stato ricercatore presso il Clinical Endocrinology Branch, NIDDK, e docente presso il St Catherine’s College, Oxford nei corsi dell’Accademia Europea di Medicina… continua
Maddalena Pompili
Psicologo/a
Dal 2002 lavora presso la Fondazione Mamre di Torino, come psicologa psicoterapeuta  e dal 2007 ne è diventata responsabile clinica. Il Centro Mamre si occupa di etnopsichiatria, psicoterapia, mediazione culturale e prevenzione del disagio psichico rivolto a persone e famiglie migranti. Dal 2013… continua
Iscrivendoti potrai
Vedere o rivedere l'evento in differita quando vorrai: rimarrà sulla tua area riservata per 12 mesi
Scaricare l'attestato di partecipazione
ISCRIZIONI
Iscrizione
30 crediti ECM
per tutte le professioni sanitarie
259,00 €
*Scadenza acquisizione ECM:
16 Nov 2024
Acquistabile entro il:
15 Nov 2024
Inoltre avrai accesso a:
Attestato di partecipazione
Attestato ECM
Tutte le professioni sanitarie
Test a risposta multipla
5 tentativi possibili

Ti serve aiuto?

Per le iscrizioni via bonifico, è necessario che la contabile dello stesso venga inviata all’indirizzo email: assistenza@psicologia.io.

Serviranno poi alcuni giorni lavorativi affinché vengano effettuate le verifiche amministrative e il corso possa quindi essere attivato.

L’acquisto con Paypal o carta di credito/debito è invece istantaneo. Se nel processo qualcosa non ha funzionato, e il corso non risulta attivo, può scriverci ad assistenza@psicologia.io

Il test ecm sarà disponibile dalla fine del corso fino alla data di scadenza indicata nella tua area riservata.
Dopo tale data non sarà più possibile ottenere gli ecm.

Per calcolare le tempistiche di visualizzazione dei crediti sui portali Agenas e Cogeaps, è necessario fare sempre riferimento alla data di scadenza del test ECM (e NON alla data in cui è stato superato il test).

Gli accreditamenti relativi al 2022 sono scaduti, mentre per l'accreditamento 2023 la data di scadenza di un test ECM può essere verificata accedendo alla sua area riservata, sotto la voce "Scadenza acquisizione ECM" di fianco al titolo del corso/libro.

Entro 90 giorni a partire da questa data comunicheremo noi i dati dei partecipanti ad Agenas, che provvederà a comunicarli a Cogeaps.

Per test effettuati entro le scadenze del 2022, i crediti saranno successivamente acquisiti da Agenas/Cogeaps e varranno per l'anno 2022; se il quiz viene compilato entro le date indicate per il nuovo accreditamento 2023, i crediti varranno per il triennio 2023-2025.

Gli attestati ECM sono scaricabili fino alla data di scadenza ECM, e hanno valore di documento legale ufficiale che certificazione l’acquisizione dei crediti (anche in caso di controlli).

Per un corso con scadenza ECM 31/1/2024, per esempio, i crediti potranno essere visibili su Agenas (e poi Cogeaps) a partire dal 31/4/2024.

I pagamenti tramite bonifico richiedono innanzitutto l’invio della distinta di avvenuto pagamento alla casella mail assistenza@psicologia.io.

Il corso richiede qualche giorno  lavorativo per essere correttamente caricato all’interno della sua area riservata, il tempo necessario per procedere con la verifica dell’effettiva ricezione del pagamento.

Per i corsi:
Trova il test  ECM per uno specifico corso nella propria area riservata al sito www.psicologia.io  (nome in alto a destra –> I miei corsi -> Vai al corso e inserire per ogni  modulo la spunta di autocertificazione ECM --> scorrere fino al tasto Accedi al test ECM).

Per i libri:
Trova il test ECM per uno specifico libro nella propria area riservata al sito www.psicologia.io  (nome in alto a destra –> I miei corsi --> Vai al libro --> scorrere fino al tasto Accedi al test ECM).

Sia per corsi sia per libri:
sono disponibili 5 tentativi e fino alla scadenza indicata per la compilazione.

Vi sarà anche un questionario di valutazione da compilare.
Una volta completato, potrà scaricare direttamente dal sito il suo attestato ECM.

La comunicazione ad Agenas verrà effettuata entro i 90 giorni successivi alla data di scadenza del corso (indicata all’interno dell’area riservata, sotto la dicitura “Scadenza acquisizione ECM”).

Gli attestati sono scaricabili dalla sua area riservata, secondo questo percorso:  

Nome in alto a destra –> I miei corsi -> Vai al libro/corso  --> scorrere fino al tasto “completa il questionario di valutazione per scaricare l’attestato” 

Dopo aver completato il questionario di gradimento/valutazione, potrà scaricare il documento. 

Gli attestati ECM possono essere scaricati solo fino alla data di scadenza ECM.

Seguendo lo stesso percorso potrà anche scaricare l’attestato di frequenza (che salvo diverse specifiche non richiede il superamento di un quiz).

La fase di editing e montaggio dei video richiede alcuni giorni lavorativi. 

I crediti ECM sono validi per tutte le professioni sanitarie.

Purtroppo no: l’accesso a un quiz ECM sul Psicologia.io è vincolato all’acquisto di un prodotto (un libro o un corso) sul nostro portale.

Al momento non è possibile effettuare acquisti con carta docente.

Le videoregistrazioni e i materiali (slides) vengono caricati nella sua area riservata. Sono necessari alcuni giorni lavorativi dopo la diretta Zoom, per il loro caricamento, e che non tutti i docenti utilizzano slides e/o scelgono di condividerle con i partecipanti.

Per i corsi on demand (cioè che non prevedono dirette Zoom), le videoregistrazioni sono già disponibili sul sito.

Per trovare la sua area riservata faccia il login con la mail e la password scelta in fase di registrazione. In alto a destra vedrà il suo nome: clicchi su "I miei corsi" --> Vai al corso accanto al titolo del corso desiderato. 

Le registrazioni saranno disponibili per 12 mesi.