Luigi Cancrini
Psichiatra

Professione
Psichiatra
Posizione
Libero Professionista
Regione di residenza
Lazio
Bio

È uno psichiatra e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica e sistemica. Ha fondato negli anni Settanta il Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale, una delle più importanti scuole di Psicoterapia in Italia, di cui è tuttora Presidente. La sua attività si è sviluppata inizialmente nel clima delle battaglie culturali contro l'emarginazione del diverso nelle scuole (le classi differenziali e speciali), nella psichiatria (gli ospedali psichiatrici), nel campo della dipendenza e dei comportamenti antisociali (il carcere). Di queste condizioni egli ha continuato ad occuparsi collegando le manifestazioni della diversità al disagio della persona e portando avanti un tentativo di allargamento dei confini tradizionali della pratica psicoterapeutica e un impegno continuo, a livello politico e divulgativo, per il riconoscimento della sua importanza.
Dal 1989 al 1992 fu "Ministro per la lotta agli stupefacenti" del governo ombra del Partito Comunista Italiano.
Nel 2004 ha ricevuto dall'European Family Therapy Association (EFTA) a Berlino il premio per il suo contributo eccezionale nel campo della terapia familiare.
Dal 1995 fino al Dicembre 2014 è stato direttore scientifico delle Comunità Terapeutiche di Saman, dal 1998 è Direttore scientifico del Centro di Aiuto al Bambino Maltrattato e alla Famiglia del Comune di Roma e dal 2009 delle Comunità per Minori Domus de Luna in Sardegna.
È direttore responsabile della Rivista Scientifica Ecologia della Mente edita dal Pensiero Scientifico Editore e della collana (Bi)sogno di Psicoterapia della Alpes Italia.

He is a psychiatrist and psychotherapist of psychoanalytic and systemic orientation. In the 1970s he founded the Family and Relational Therapy Study Centre, one of the most important schools of psychotherapy in Italy, of which he is still President. He developed his activity in the context of cultural battles taking place against the marginalization of those considered “different” in schools (differential and special classes), in psychiatry (psychiatric hospitals), and in the field of addiction and antisocial behaviour (prison). He has continued to address these conditions by linking the manifestations of diversity to the discomfort of the individual, as an attempt to broaden the traditional boundaries of psychotherapeutic practice and as a continuous commitment to the recognition of its importance at the political and popular level. From 1989 to 1992, he was "Minister for the war on drugs" as part of the shadow government of the Italian Communist Party. In 2004 he received an award from the European Family Therapy Association (EFTA) in Berlin for his outstanding contribution to the field of family therapy. He was Scientific Director of the Therapeutic Communities of Saman from 1995 until December 2014. He has been Scientific Director of the Centre for the Assistance to ill-treated Children and Families of the Municipality of Rome since 1998, and of the Communities for Minors Domus de Luna in Sardinia since 2009. He is the editor-in-chief of the Scientific magazine Ecologia della Mente published by “Pensiero Scientifico Editore”, and of Alpes Italia’s (Bi)sogno di Psicoterapia series.