Corso On Demand

Dipendenza e dipendenze in adolescenza | Adolescenza.org

Dipendenza e dipendenze in adolescenza | Adolescenza.org

ADOLESCENZA.ORG presenta

Adolescenza.org intende contribuire allo sviluppo di una cultura psicologica e psicoterapeutica dell’adolescenza. I contenuti e i contributi riguardano ciò che accade tra i 12 e i 24 anni e gli specialisti coinvolti provengono da formazioni diverse, poiché l’interculturalità e l’interdisciplinarietà sono elementi irrinunciabili di un serio percorso informativo e formativo.

La psicologia e la psicoterapia dell’adolescente costituiscono il focus di questa proposta online.

La prospettiva diagnostica e clinica di riferimento è quella che coniuga teoria psicoanalitica e teoria evolutiva, in quella che viene definita psicopatologia e psicoterapia evolutiva dell’adolescenza.

DIPENDENZA E DIPENDENZE IN ADOLESCENZA
con FEDERICO TONIONI

 

INTRODUCE, Matteo Lancini.

La parola dipendenza non è sinonimo di malattia.

In origine, lo stato di dipendenza assoluta del bambino dall’ambiente che lo circonda promuove la consapevolezza dei propri bisogni, la competenza a entrare in relazione, la nascita del pensiero creativo fino all’acquisizione della capacità di attendere e della capacità di stare da soli, variabili fondamentali che separano la compulsione dal desiderio. Una sana dipendenza, quindi, rappresenta la struttura stessa della nostra identità in un processo di crescente separatezza che chiamiamo crescita.

Quando questo percorso evolutivo fallisce, possono emergere le dipendenze patologiche che, al contrario, devono essere considerate sovrastrutture perché nascondono un’angoscia più profonda e rispetto a questa si pongono sempre come un tentativo di soluzione, destinato a fallire. Questo significa che le dipendenze patologiche non servono a perdere l’equilibrio, ma a mantenere l’unico equilibrio possibile.

In adolescenza, dove la psicopatologia non è fatta da sindromi ma da sintomi mobili, le dipendenze andrebbero configurate come fasi di abuso dal destino incerto, modulanti le inevitabili asincronie tra elementi dinamici ed economici di una mente che, in quest’epoca della vita, ha il vincolo di trasformarsi. In questo senso, ad esempio, il sintomo depressivo non dovrebbe essere considerato come semplice predittivo di una depressione, ma come un tentativo di acquisire la capacità di deprimersi, di tollerare la perdita e di sopravvivere alle separazioni.

Partendo da queste riflessioni proveremo insieme a fare pensieri “nuovi”, perché solo pensando cose che non si erano mai pensate prima potremo superare i pregiudizi e darci la possibilità di comprendere, a volte con preoccupazione, a volte con meraviglia.

 Come cercano di fare gli adolescenti.

Metodologia didattica

Seminario fruibile tramite la registrazione

Materiali messi a disposizione dal docente

Docenti
Federico Tonioni
Psichiatra
Federico Tonioni è uno psichiatra, psicoterapeuta e Prof. Aggregato dell’Istituto di Psichiatria e Psicologia della Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Da molti anni si occupa di dipendenze patologiche e adolescenti difficili ed ha fondato e dirige dal 2009 il primo Ambulatorio in Italia sulla Dipendenza da Internet, divenuto nel 2016 Centro Pediatrico… continua
Adolescenza.org .
Altro
Questo progetto intende contribuire allo sviluppo di una cultura psicologica e psicoterapeutica dell’adolescenza. I contenuti e i contributi riguardano ciò che accade tra i 12 e i 24 anni e gli specialisti coinvolti provengono da formazioni diverse, poiché l’interculturalità e l’interdisciplinarietà sono elementi irrinunciabili di un serio percorso informativo e formativo. La psicologia e la… continua
Matteo Lancini
Psicoterapeuta
Matteo Lancini è uno psicologo e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica. Presidente della Fondazione “Minotauro” di Milano e docente presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università Milano-Bicocca e presso la Scuola di formazione in Psicoterapia dell’adolescente e del giovane adulto del Minotauro.
Programma
1
Modulo
Dipendenza e dipendenze in adolescenza

INTRODUZIONE  A CURA DI MATTEO LANCINI

In adolescenza, dove la psicopatologia non è fatta da sindromi ma da sintomi mobili, le dipendenze andrebbero configurate come fasi di abuso dal destino incerto, modulanti le inevitabili asincronie tra elementi dinamici ed economici di una mente che, in quest’epoca della vita, ha il vincolo di trasformarsi. In questo senso, ad esempio, il sintomo depressivo non dovrebbe essere considerato come semplice predittivo di una depressione, ma come un tentativo di acquisire la capacità di deprimersi, di tollerare la perdita e di sopravvivere alle separazioni.

Lun 26 Aprile 2021, 9:00 - 13:00
Relatore
Federico
Tonioni
Matteo
Lancini
Durata Modulo
4 ore

ISCRIZIONI
Registrati al Corso On Demand per 52,00 €

Materiale didattico:
slidesvideo

COSA ACQUISTI

  • Accesso al video per 12 mesi nella tua area riservata

  • Attestato di partecipazione