Webinar

Trauma, Dissociazione e Personalità Borderline

Disturbo Borderline di Personalità
Trauma, Dissociazione e Personalità Borderline | Anabel Gonzalez

Serie di tre webinar sul trattamento del Disturbo di Personalità connesso al Trauma Complesso

Il disturbo borderline di personalità è stato descritto da molti autori come la patologia dell'adulto più connessa al trauma complesso.

In assenza di un'etichetta diagnostica che comprenda le conseguenze di traumi precoci, gravi e interpersonali, in particolare traumi continui, a molti pazienti è stata diagnosticato il Disturbo Borderline di Personalità, senza che sia stata affrontata la connessione di questi modelli di personalità con la specifica storia traumatica.

Molti approcci che si concentrano su varie aree problematiche di questo disturbo, come la regolazione emotiva o problemi interpersonali, sono diventati sempre più rilevanti nel lavorare con il trauma.

Tuttavia, non è possibile comprendere le conseguenze di un trauma complesso sulla personalità borderline senza includere il concetto di dissociazione nell'equazione. I sintomi dissociativi sono inclusi in uno dei criteri diagnostici per il Disturbo Borderline di Personalità e sono presenti in una percentuale significativa di pazienti più ampia rispetto ad altre patologie.

Questo workshop fornirà una panoramica completa di questi tre aspetti per aiutare a pianificare gli interventi terapeutici in modo integrato.

 

Sulla base delle aree descritte nei moduli il trattamento del disturbo borderline richiede un approccio integrativo.

Partiremo dal modello EMDR, un approccio basato sul trauma in otto fasi. La persona deve capire come la sua storia traumatica e di attaccamento si connette con i suoi schemi di funzionamento e con i suoi problemi attuali.

Questa concettualizzazione del caso, che comprende sia l'area di attaccamento sia circostanze avverse e traumatiche, porterà a una pianificazione terapeutica specifica per ciascun paziente.

In questo lavoro personalizzato, la relazione terapeutica - generalmente complessa nei soggetti borderline -, la regolazione emotiva, i modelli di auto-cura e le relazioni interpersonali in generale, devono essere elaborate nella fase di preparazione.

Progressivamente, le memorie traumatiche più rilevanti verranno elaborate e rielaborate, lavorando sia sulle esperienze precoci, sia sulle situazioni difficili nel presente. È inoltre necessario tenere conto del lavoro futuro, ambito molto rilevante nelle persone che hanno subito un trauma complesso.

Obiettivi di Apprendimento
Imparare a cogliere il nesso tra la storia traumatica e la diagnosi di disturbo borderline di personalità
Apprendere come trattare la dissociazione nel disturbo borderline di personalità
Acquisire competenze su come pianificare interventi terapeutici integrati
Metodologia didattica

Webinar live

Slides

Casi clinici

Docenti
Anabel Gonzalez
Psicoterapeuta
Anabel Gonzalez è psichiatra e psicoterapeuta, con formazione in diversi orientamenti come terapia di gruppo, terapia cognitivo-analitica, terapia sistemica e terapie orientate al trauma. Dottoressa in medicina e specialista in criminologia. Fa parte del consiglio dell'European Trauma and Dissociation Society (ESTD) ed è vicepresidente dell'Associazione Spagna EMDR. Lavora presso l'Ospedale… continua
Programma
1
Modulo
Giorno 1: Comprensione del trauma complesso e delle sue relazioni con la patologia borderline

I disturbi borderline di personalità sono stati collegati a una storia di traumi complessi, precoci e interpersonali, nonché a schemi di attaccamento non sicuri con i caregiver primari. Nel comprendere l'approccio terapeutico con questi pazienti, è essenziale tenere conto del modo in cui il disturbo si sviluppa, di come deriva da queste circostanze avverse, dei sintomi che lo caratterizzano. Due elementi sono fondamentali come fattori di mediazione: la regolazione delle emozioni e i modelli di auto-cura. Entrambi gli elementi hanno una componente intrapsichica e relazionale.

Tutte queste aree sono combinate nel lavoro psicoeducazionale con questi pazienti, che va oltre le informazioni su ciò che sta accadendo loro, per diventare una riformulazione del problema che il paziente presenta. Da questo quadro più ampio, il lavoro sulla modifica dei modelli di regolazione emotiva e cura di sé assume un significato più intenso e ha una ripercussione maggiore.

Lun 23 Novembre 2020, 14:00 - 17:00
Relatore
Anabel
Gonzalez
Durata Modulo
3 ore
2
Modulo
Giorno 2: Dissociazione nel disturbo borderline e sua influenza nel lavoro terapeutico

Dal punto di vista della dissociazione strutturale, la patologia borderline entrerebbe nello spettro post-traumatico, dal momento che si trova in questa dimensione al confine tra stress post-traumatico semplice e disturbi dissociativi. In effetti, la sintomatologia dissociativa fa parte dei criteri diagnostici per il Disturbo Borderline di Personalità ed è altamente prevalente in esso. Secondo alcuni studi, fino al 60% dei pazienti borderline presenterebbe sintomi dissociativi di ampiezza sufficiente da giustificare una diagnosi in comorbidità con il disturbo dissociativo.

Pertanto, non è possibile comprendere questi problemi senza una comprensione di ciò che rappresenta la dissociazione, una buona esplorazione psicopatologica di quest'area e un lavoro specifico orientato alla dissociazione nei casi in cui vi sia una maggiore frammentazione della personalità. In quest'ultimo caso, vedremo sintomi come marcati cambiamenti nello stato mentale, lacune amnesiche, fenomeni egodistonici o allucinazioni uditive.

Mar 24 Novembre 2020, 14:00 - 17:00
Relatore
Anabel
Gonzalez
Durata Modulo
3 ore
3
Modulo
Giorno 3: Aree di lavoro nel BPD dal punto di vista del trauma e della dissociazione

Sulla base delle aree descritte nei moduli precedenti, il trattamento del disturbo borderline richiede un approccio integrativo.

Partiremo dal modello EMDR, un approccio basato sul trauma in otto fasi. La persona deve capire come la sua storia traumatica e di attaccamento si connette con i suoi schemi di funzionamento e con i suoi problemi attuali.

Questa concettualizzazione del caso, che comprende sia l'area di attaccamento sia circostanze avverse e traumatiche, porterà a una pianificazione terapeutica specifica per ciascun paziente.

In questo lavoro personalizzato, la relazione terapeutica - generalmente complessa nei soggetti borderline -, la regolazione emotiva, i modelli di auto-cura e le relazioni interpersonali in generale, devono essere elaborate nella fase di preparazione.

Progressivamente, le memorie traumatiche più rilevanti verranno elaborate e rielaborate, lavorando sia sulle esperienze precoci, sia sulle situazioni difficili nel presente. È inoltre necessario tenere conto del lavoro futuro, ambito molto rilevante nelle persone che hanno subito un trauma complesso.

Mer 25 Novembre 2020, 14:00 - 17:00
Relatore
Anabel
Gonzalez
Durata Modulo
3 ore

Registrati al Webinar per 156,00 €

Primo Early Booking
Dal 03 Settembre 2020 al 30 Settembre 2020
98,00 €
Secondo Early Booking
Dal 01 Ottobre 2020 al 18 Ottobre 2020
119,00 €
Full Ticket
Dal 19 Ottobre 2020 al 30 Novembre 2020
156,00 €
Materiale didattico:
slidesvideo

COSA ACQUISTI

3 webinar live di 3 ore

9 ore di training

Traduzione in italiano

Le registrazioni dei webinar accessibili per 12 mesi

Tutte le slide e i materiali utilizzati dalla docente scaricabili e stampabili