promozione promozione
29 posti disponibili in promozione

Il trattamento del trauma

Fondamenti scientifici e modelli terapeutici

Convegno online


50 ECM
acquisibili attraverso la lettura del libro
"Il trattamento dei disturbi da stress traumatico complesso negli adulti"

 

Abbattere i confini, costruire ponti:
Convegno Internazionale di Psicotraumatologia

 

Viviamo in un periodo in cui comprendere e affrontare il trauma è più cruciale che mai. L'intersezione tra le scienze della salute mentale e la ricerca sul trauma fornisce terreno fertile per lo sviluppo di approcci innovativi e soluzioni efficaci. Questo convegno emerge come una guida in questo terreno, affrontando temi fondamentali che impattano profondamente sulla salute mentale e il benessere di individui e comunità in tutto il mondo.

Si tratta di un convegno internazionale che oltrepassa i confini geografici e unisce professionisti di tutto il mondo per il trattamento dei pazienti traumatizzati.


Il libro Il trattamento dei disturbi da stress traumatico complesso negli adulti (Ford, Courtois, Giunti Psicologia.io, 2023 per la collana "Psicotraumatologia" curata dal Prof. Giuseppe Craparo) rappresenta una pietra miliare nella formazione alla cura del trauma, in quanto riunisce teorie, premesse, definizioni, approcci e trattamenti molto differenti tra loro, per permettere la scelta migliore in relazione alla terapia e all'alleanza in atto. Numerosi interventi presenteranno i temi trattati nel manuale.

 

 

PROGRAMMA

 

PRIMO MODULO
Trauma complesso e dissociazione: definizione e valutazione

Giuseppe Craparo - Teoria e clinica del trauma dissociativo
Teresa Lopez-Castro - Passato, presente e futuro: La scienza e l'evoluzione dei trattamenti integrati per il PTSD in comorbilità al disturbo da uso di sostanze
Elizabeth Hembree - Il trattamento del PTSD tramite l'esposizione prolungata
Stephanie S. Smith - Oltre la stanza di terapia: Terapie di guarigione per il trauma
Sara Halligan - Comprendere il ruolo dei fattori socio-contestuali nello sviluppo del PTSD infantile

 

SECONDO MODULO
Le origini del trauma

Clara Mucci - Effetti traumatici e riparazione
Erik de Soir - Supporto psicologico avanzato come metodo primario di prevenzione del trauma: supporto sul campo peritraumatico in situazioni di trauma acuto
Orit Badouk Epstein - Lo sviluppo del sé in presenza di un caregiver spaventoso ("scare-giver") e i movimenti verso la sicurezza e la crescita
Judith Herman - Verità e riparazione
Ken Benau - Vergogna e orgoglio nella psicoterapia del trauma relazionale

 

TERZO MODULO
Prospettive e trattamenti

Geert Smid - Brief eclectic psychotherapy per il lutto prolungato e traumatico
Lorraine Howard - Il tempismo è tutto: Pivoting e pacing nel trattamento del PTSD complesso e dell'uso di sostanze
Mirjam Mink - Nijdam - Brief eclectic psychotherapy per il PTSD

Incluso con il corso potrai avere:

libro - 50 ECM*
Il trattamento dei disturbi da stress traumatico complesso negli adulti
Julian D. Ford, Christine Courtois,
736 pagine
*Crediti acquisibili a seguito del superamento del test dell'opzione scelta
Programma
Modulo
1
Teoria e clinica del trauma dissociativo | Giuseppe Craparo

Secondo una prospettiva neojanetina, il costrutto di «trauma dissociativo» sottolinea il ruolo della dissociazione strutturale in rapporto ad eventi stressanti. Il relatore metterà in evidenza che il trauma (o stress traumatico) è tale quando lo stress raggiunge, nell’esperienza dell’individuo, una intensità affettiva tale da determinare una rottura dissociativa della sua personalità. In virtù di ciò, la dissociazione strutturale non è conseguenza di un trauma, ma è l’esatto contrario: il trauma è tale proprio per la disaggregazione della personalità. 

-
Docente
Giuseppe Craparo
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
2
Passato, presente e futuro: La scienza e l'evoluzione dei trattamenti integrati per il PTSD in comorbilità al disturbo da uso di sostanze | Teresa Lopez-Castro

La co-occorrenza del disturbo post-traumatico da stress e dei disturbi da uso di sostanze (PTSD+SUD) è comune e di grande impatto. Rispetto agli individui con solo PTSD o SUD, PTSD+SUD è associato a una minore aderenza al trattamento, a esiti peggiori e a un maggiore rischio di suicidio, tutti fattori che portano a un aumento della mortalità. Storicamente, la filosofia dominante per affrontare il PTSD+SUD consigliava di trattare prima i problemi legati all'uso di sostanze, mirando a raggiungere uno stato di stabilità clinica, e poi di affrontare i sintomi del PTSD. Con uno sfondo sull'epidemiologia di PTSD+SUD, questa presentazione passerà in rassegna l'ultimo quarto di secolo di studi scientifici su questa comorbilità e l'evoluzione di un quadro di trattamento integrato in cui entrambi i disturbi vengono affrontati contemporaneamente.

1. Descrivere l'epidemiologia del disturbo post-traumatico da stress e dei disturbi da uso di sostanze (PTSD+SUD), i rischi per la salute associati e i meccanismi condivisi nell'eziologia e nel mantenimento di questa comorbilità.

2. Identificare gli ostacoli storici, strutturali e pratici che negli Stati Uniti impediscono un'integrazione ottimale delle cure psichiatriche per le persone con PTSD+SUD.

3. Rivedere e valutare l'attuale base di prove empiriche per gli approcci integrati PTSD+SUD.

-
Docente
Teresa Lopez - Castro
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
3
Il trattamento del PTSD tramite l'esposizione prolungata | Elizabeth Hembree

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) è una condizione debilitante e angosciante associata a significativa comorbilità psichiatrica e a difficoltà mediche e psicosociali. Nel 2018 l’ICD-11 ha aggiunto il disturbo da stress post-traumatico complesso (CPTSD) come diagnosi distinta. Originariamente descritta da Judith Herman nel 1992 come conseguenza di un trauma interpersonale prolungato e/o ripetuto dal quale la fuga è impossibile o difficile, la diagnosi complessa di disturbo da stress post-traumatico nell'ICD-11 richiede sintomi da ciascuno dei tre gruppi principali di sintomi di disturbo da stress post-traumatico (riesperienza nel qui e ora , evitamento e percezione esagerata della minaccia) e sintomi di ciascuno dei tre gruppi di sintomi di "disturbi dell'auto-organizzazione" (DSO) (disregolazione affettiva, concetto di sé negativo e relazioni disturbate). Negli ultimi due decenni si è discusso se gli approcci terapeutici che sono stati sviluppati e utilizzati con successo per trattare il disturbo da stress post-traumatico siano sufficienti o appropriati per trattare i sintomi DSO del disturbo da stress post-traumatico, portando a ricerche progettate per affrontare specificamente questa questione.

L'esposizione prolungata (PE) è una terapia cognitivo comportamentale progettata per aiutare i sopravvissuti a traumi con disturbo da stress post-traumatico a elaborare emotivamente le loro esperienze traumatiche aiutandoli a confrontarsi o affrontare ricordi traumatici e promemoria di traumi sicuri ma evitati. L'PE è stato utilizzato con successo con i sopravvissuti a una serie di eventi traumatici tra cui stupro, aggressione fisica violenta, abuso sessuale infantile, attacchi terroristici, combattimenti, incidenti automobilistici e disastri e si è dimostrato altamente efficace nel ridurre il disturbo da stress post-traumatico e altri sintomi legati al trauma. L'EP e altre forme di terapia espositiva per il trattamento del disturbo da stress post-traumatico sono state studiate in oltre 60 studi randomizzati e controllati (RCT) (vedere meta-analisi di McLean, Levy, Miller & Tolin, 2022). Il dottor Hembree esaminerà brevemente i risultati di studi recenti che confrontano l'EP con trattamenti graduali per partecipanti con sintomi di PTSD e DSO correlati all'abuso infantile, quindi descriverà i componenti principali dell'EP e come vengono implementati in un corso terapeutico standard di 10 sessioni. . Seguirà una discussione su come l'esposizione prolungata viene condotta e supportata in modo da promuovere l'accesso ai ricordi del trauma e l'espressione di sentimenti e pensieri correlati, gestendo e tollerando gli affetti in modo da mantenere la capacità di elaborare queste informazioni. Per illustrare gli interventi verranno utilizzati esempi clinici.

-
Docente
Elizabeth Hembree
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
4
Oltre la stanza di terapia: Terapie di guarigione per il trauma | Stephanie S. Smith

Come molte culture in tutto il mondo sanno da secoli, esistono molti modi per trattare i traumi al di là della terapia orale, e ora la ricerca nella medicina occidentale sta recuperando terreno. Queste terapie di guarigione mirano esplicitamente agli impatti neurofisiologici dei traumi complessi e comprendono attività che vengono svolte al di fuori della stanza di terapia e spesso in comunità. L'intervento tratterà le tre ragioni principali per prendere in considerazione questi approcci terapeutici, i fondamenti teorici delle varie terapie e le prove di efficacia disponibili. Le terapie discusse includeranno la terapia assistita dagli animali, compresa l'ippoterapia, l'esercizio fisico, lo yoga, il neurofeedback, il tapping e l'agopuntura, il teatro, la musica e la danza. L'auspicio è che coloro che sono al servizio dei sopravvissuti a traumi complessi prendano in considerazione la possibilità di ampliare i loro approcci di intervento.

-
Docente
Stephanie S. Smith
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
5
Comprendere il ruolo dei fattori socio-contestuali nello sviluppo del PTSD infantile | Sara Halligan

In seguito a esperienze traumatiche acute, i bambini sono a rischio di sviluppare un disturbo da stress post-traumatico e altri esiti negativi per la salute mentale. Questa presentazione prenderà in considerazione i fattori che influenzano lo sviluppo di un disturbo da stress post-traumatico persistente in seguito all'esposizione a un trauma nei bambini, con particolare attenzione al ruolo che i fattori sociali (ad esempio, il supporto della famiglia) e contestuali (ad esempio, i livelli prevalenti di trauma) possono svolgere nel determinare gli esiti. Verranno presentati i risultati preliminari di una ricerca condotta su bambini cresciuti in un paese a medio reddito e ad alta avversità.

-
Docente
Sara Halligan
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
6
Effetti traumatici e riparazione | Clara Mucci

In questa presentazione ci occuperemo dei livelli traumatici descritti dalla prof.ssa Mucci, considerando il trauma da mano umana come avente effetti diversi da quello derivante dalla catastrofe naturale, in quanto impatta in maniera diversa sulla dimensione del sé fino a quella mancanza di connessione interna che chiamiamo “dissociazione”. Iperarousal con mancanza di regolazione affettiva e dissociazione sono infatti gli effetti principali di questo tipo di traumatizzazione.

Valuteremo inoltre gli aspetti intergenerazionali per la trasmissione del trauma interpersonale, sottolineando il valore delle dinamiche dell’attaccamento per la trasmissione o la possibilità di riparazione rispetto al trauma. Il fattore principale di protezione rispetto a traumi futuri è infatti l’attaccamento sicuro.

Infine la prof.ssa Mucci darà delle indicazioni per la riparazione del ciclo traumatico di ripetizione di questi traumi attraverso la modalità di “testimonianza incarnata” (“embodied witnessing”) descritta dalla docente in recenti scritti Borderline Bodies, Norton, tradotto in italiana da Cortina, e Resilience and Survival, Confer Books/Karnac, tradotto e ampliato nel volume appena uscito con Cortina come Riparare il futuro. Come creare resilienza tra le generazioni.

-
Docente
Clara Mucci
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
7
Supporto psicologico avanzato come metodo primario di prevenzione del trauma: supporto sul campo peritraumatico in situazioni di trauma acuto | Erik de Soir

Negli ultimi anni, la ricerca scientifica si concentra sempre più sui fattori che possono predire lo sviluppo di un trauma psicologico dopo il confronto con eventi potenzialmente traumatici. La dissociazione peritraumatica, l'ansia estrema, le emozioni violente, il dolore e il panico sembrano essere importanti predittori della cronicizzazione delle sequele post-traumatiche nella ricerca contemporanea (Bernat, Ronfeldt, Calhoun, & Arias, 1998; Marmar, Weiss, e Metzler (1998); Ozer et al. (2003).

Nijenhuis, Van Engen, Kusters e Van der Hart (2001) hanno suggerito che sia la dissociazione peritraumatica somatoforme che quella psicoforme implicano un fallimento del sistema somato-sensoriale e degli schemi d'azione coinvolti nella difesa da un evento qualificato come pericoloso per la vita: il sopravvissuto è colpito da una realtà peritraumatica che implica automaticamente la mancanza di sistesi, di personificazione e di integrazione impossibile dell'evento, che può portare alla sintomatologia prototipica del PTSD.

In questa presentazione, l'autore introdurrà un metodo innovativo di Supporto Psicologico Avanzato attualmente utilizzato dal personale dei vigili del fuoco, dei servizi di soccorso e di emergenza per assistere i sopravvissuti al trauma nella fase peritraumatica. Un nuovo tipo di supporto sul campo, ispirato a tecniche ipnotiche e di rilassamento, mira alla riduzione in vivo della dissociazione peritraumatica e si concentra sulla riduzione del dolore estremo, dei rumori, delle paure e della perdita di controllo nelle vittime di gravi incidenti automobilistici, bloccate nei rottami.

Questo metodo, basato su prove di efficacia, sembra in grado di prevenire considerevoli perdite di vite umane e apre prospettive per il supporto al trauma peritraumatico - nelle operazioni di combattimento - nelle unità militari e nei servizi di polizia.

-
Docente
Erik De Soir
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
8
Lo sviluppo del sé in presenza di un caregiver spaventoso ("scare-giver") e i movimenti verso la sicurezza e la crescita | Orit Badouk Epstein

Mary Main e Judith Solomon (1986) sono state le prime a identificare la paura come un fattore importante di fronte ai bisogni e allo sviluppo dell'attaccamento del bambino. I risultati della loro ricerca ci hanno fornito una nuova lente sul modo in cui percepiamo il comportamento umano, evidente in molti dei nostri clienti più traumatizzati che si trovano in prossimità delle loro figure di attaccamento spaventose ("scaregiver", Badouk Epstein, 2015). Molti clienti con traumi complessi hanno subito lesioni croniche nell'infanzia in aree critiche del loro sviluppo. Lo scopo di questo webinar è quello di approfondire la comprensione professionale dell'impatto continuo del tradimento e del trauma dell'attaccamento del cliente e del suo adattamento come mezzo di sopravvivenza. La conferenza esaminerà il ruolo della relazione terapeutica come punto focale nel processo di guarigione del cliente. Lo dimostrerò parlando di una cliente a cui è stato diagnosticato il DID e che ha subito numerosi abusi da parte dei genitori e dei membri della famiglia. Questo l'ha portata a diventare possesso dei genitori, colonizzando e frammentando il suo corpo e la sua mente. La sicurezza e l'affidabilità della relazione terapeutica hanno contribuito ad alleviare la sua dissociazione e a farla sentire più presente, più reale e più connessa al mondo che la circonda.

-
Docente
Orit Badouk Epstein
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
9
Verità e riparazione | Judith Herman

I crimini di violenza di genere, come altri crimini contro gruppi subordinati, sono generalmente crimini impuniti. Le vittime vengono incolpate, svergognate e isolate, in modo che la violenza diventi nascosta e socialmente invisibile. La vergogna e l'isolamento a loro volta preludono ai danni psicologici maligni di un trauma complesso, tra cui la formazione di un'identità contaminata. Questo intervento, basato su interviste personali e testimonianze pubblicate, esplora il punto di vista dei sopravvissuti su quella che potrebbe essere una giusta risoluzione dei crimini subiti. In generale, i sopravvissuti desideravano soprattutto che la verità fosse conosciuta e che i colpevoli fossero smascherati. Oltre a questo, la loro attenzione era rivolta al ripristino dei rapporti, non principalmente con i colpevoli, ma piuttosto con la "comunità morale" da cui erano stati isolati. Infine, piuttosto che punire i colpevoli, i sopravvissuti hanno spesso dato priorità alla prevenzione di danni futuri.

Obiettivi di apprendimento:

  1. Comprendere le regole di dominanza e subordinazione.

  2. Comprendere le regole della reciprocità

  3. Comprendere l'importanza degli astanti per i sopravvissuti.

  4. Nominare tre importanti principi di giustizia per i sopravvissuti in questo studio.

-
Docente
Judith Lewis Herman
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
10
Vergogna e orgoglio nella psicoterapia del trauma relazionale | Ken Benau

Dopo una breve definizione di trauma relazionale, la dottoressa Benau differenzia le caratteristiche dei sottotipi di vergogna e orgoglio, sia adattivi che disadattivi. Vengono poi presentate diverse relazioni tra gli stati di vergogna traumatici incarnati (stati di vergogna) e la dissociazione disincarnata, sia come distacco che come dissociazione strutturale. La trascrizione verbale di due sedute di psicoterapia con un sopravvissuto a un trauma relazionale documenterà la trasformazione di un paziente dagli stati di vergogna all'orgoglio adattivo e infine all'orgoglio pro-essere. L'orgoglio pro-essere è l'esperienza di trarre piacere dai propri modi unici di essere e di relazionarsi con se stessi, con gli altri e con il mondo. Alla fine della presentazione ci sarà la possibilità di conversare con i partecipanti.

-
Docente
Ken Benau
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
11
Brief eclectic psychotherapy per il lutto prolungato e traumatico | Geert Smid

Brief eclectic psychotherapy per il Lutto Traumatico e Prolungato (BEPPTG) è stata progettata per rispondere alle esigenze uniche di individui con lutto prolungato e traumatico. Per lutto prolungato si intende una diagnosi clinica di disturbo da lutto prolungato (PGD) secondo gli attuali criteri internazionali (DSM-5-TR e ICD-11). Il lutto traumatico si riferisce a una diagnosi clinica di PGD con comorbidità (sintomi di) disturbo da stress post-traumatico (PTSD) e/o disturbo depressivo maggiore (MDD) in seguito al confronto con una perdita traumatica di una persona cara. Per perdita traumatica si intende la morte di una persona cara nel contesto di un evento potenzialmente traumatizzante, tra cui un omicidio, un suicidio, una violenza, un incidente o un disastro. Il BEPPTG è un approccio flessibile e adattabile, che può essere personalizzato per soddisfare le diverse esigenze degli individui che si trovano ad affrontare una complessa attribuzione di significato in seguito a una perdita. Integra interventi cognitivo-comportamentali basati sull'evidenza per il lutto persistente, lo stress post-traumatico e la depressione con interventi culturalmente sensibili, incentrati sul significato ed esperienziali. Il BEPPTG è costituito dalle seguenti componenti: psicoeducazione sul lutto prolungato e traumatico; esposizione al lutto e al trauma; attribuzione di significato, reimpegno e attivazione; interazioni simboliche (ad esempio, compiti di scrittura, conversazioni immaginarie, rituali). Questa presentazione introduce i partecipanti a tutti i componenti della BEPPTG. Dopo le osservazioni introduttive sulla diagnosi di lutto prolungato e traumatico, viene spiegato l'approccio BEPPTG. È previsto uno spazio per le domande.

-
Docente
Geert Smid
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
12
Il tempismo è tutto: Pivoting e pacing nel trattamento del PTSD complesso e dell'uso di sostanze | Lorraine Howard

Molti clinici si sentono esperti di traumi o di abuso di sostanze, ma spesso non di entrambi, e possono mancare di formazione specializzata o di esperienza nell'approccio clinico a questi due problemi. Allo stesso modo, molti clinici si sentono sicuri nell'utilizzo di interventi esplorativi e psicodinamici e/o di modalità cognitivo-comportamentali e basate sulle competenze, ma si sentono a disagio su come e quando integrare questi metodi, in particolare quando si lavora con problemi di trauma e uso di sostanze in co-occorrenza. Questi problemi sono spesso intrecciati in modo complesso e spesso emergono solo con il progredire del trattamento, creando sfide per i clinici su come gestire questi casi complicati. Questa sessione intende aiutare i clinici a colmare queste lacune nella conoscenza e nella pratica, fornendo un quadro unificante, esaminando le sfide del lavoro con il trauma e la SUD e impegnandosi in una conversazione clinicamente focalizzata con gli esperti.

-
Docente
Lorraine Howard
Durata Modulo
1h 30m
Modulo
13
Brief eclectic psychotherapy per il PTSD | Mirjam Mink - Nijdam

In questa conferenza sulla Psicoterapia Breve Eclettica per il PTSD (BEPP) vengono presentati i cinque elementi essenziali di questo trattamento: la psicoeducazione, l'esposizione immaginale, i compiti di scrittura e i ricordi, la creazione di significato e il rituale di addio. Il nucleo del trattamento consiste nel fare esperienza ed esprimere l'impatto emotivo degli eventi traumatici e nell'imparare da essi. Gli elementi terapeutici saranno illustrati da brevi frammenti video. Verranno inoltre affrontate le somiglianze e le differenze con altre forme di trattamento incentrato sul trauma, con la creazione di significato come punto focale, poiché questa fase ha spesso un valore aggiuntivo per terapeuti e pazienti. Come indica il nome, il BEPP è un trattamento eclettico in cui vengono combinati in modo logico elementi di diverse scuole terapeutiche. Ciò avviene secondo un manuale in cui tutti i passaggi e gli elementi importanti sono accuratamente descritti. Diversi studi randomizzati e controllati hanno dimostrato l'efficacia del BEPP per gli agenti di polizia e per vari altri gruppi di pazienti con PTSD, compresi quelli con una storia di traumi complessi. Sulla base di queste evidenze, il BEPP è raccomandato in diverse linee guida internazionali per il trattamento del PTSD.

-
Docente
Mirjam Mink-Nijdam
Durata Modulo
1h 00m
Docenti
Giuseppe Craparo
Docente Universitario
Giuseppe Craparo è dottore di ricerca in Psicologia, psicoterapeuta, psicoanalista e professore ordinario di Psicologia clinica presso la facoltà di Scienze dell’uomo e della società dell’Università “Kore” di Enna. È inoltre socio fondatore della Società italiana di psicodiagnostica clinica (SIPDC… continua
Teresa Lopez - Castro
Psicologo/a
PhD, Psicologa clinica abilitata, Professoressa associata presso il Dipartimento di psicologia del City College di New York e Past-president della Divisione sulle dipendenze dell'Associazione psicologica dello Stato di New York. Ha conseguito il dottorato in psicologia clinica presso il Graduate… continua
Elizabeth Hembree
Docente Universitario
Ph.D., Professoressa Associata di Psicologia presso il Dipartimento di Psichiatria, Perelman School of Medicine, presso l'Università della Pennsylvania a Filadelfia, Pennsylvania, USA. Il lavoro clinico e la ricerca della dott.ssa Hembree si sono concentrati principalmente nell'area dei disturbi d'… continua
Stephanie S. Smith
Psicologo/a
Ph.D., è una psicologa clinica abilitata che vanta 30 anni di esperienza nel campo dei giovani e delle famiglie in diversi settori, tra cui l'istruzione scolastica pubblica e privata, la salute mentale della comunità, la risposta alle crisi, l'assistenza sanitaria/ospedaliera, l'assistenza legale,… continua
Orit Badouk Epstein
Psicologo/a
Psicoterapeuta e supervisore psicoanalitico basato sull'attaccamento UKCP con sede a Londra, Regno Unito. È insegnante, scrittrice e past editor della rivista Attachment New Directions in Psychotherapy and Relational Psychoanalysis. Orit è specializzata nella teoria dell'attaccamento, nel trauma… continua
Ken Benau
Psicologo/a
Ph.D., è psicologo clinico autorizzato dal 1990 e gestisce uno studio privato a Kensington, CA, nell'area della baia di San Francisco. Offre terapia individuale per adulti, di coppia e familiare, consulenza professionale e formazione. Il dottor Benau è esperto nel lavoro con bambini e adulti con… continua
Sara Halligan
Docente Universitario
Professoressa di salute mentale infantile e familiare presso l'Università di Bath. La sua ricerca esamina lo sviluppo dei disturbi psicologici legati ai traumi, in particolare il disturbo da stress post-traumatico (PTSD), con particolare attenzione ai giovani. Nel campo del PTSD, la professoressa… continua
Clara Mucci
Docente Universitario
Clara Mucci è Professore Ordinario di Psicologia Dinamica presso l’Università di Bergamo ed è stata per anni Professore Ordinario di Letteratura inglese e teatro shakespeariano presso l'Università di Chieti.Psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico e membro associato della SIPP di Milano (… continua
Erik De Soir
Altro
Dottore in psicologia (Università di Utrecht) e dottore in scienze sociali e militari (Accademia militare reale). Ha conseguito un diploma post-laurea in gestione dei disastri e medicina dei disastri, una formazione post-laurea in psicoterapia sistemica coniugale, familiare e sessuale, una… continua
Judith Lewis Herman
Medico chirurgo
Professoressa di psichiatria presso la Harvard Medical School. Per trent'anni, fino al pensionamento, è stata direttrice del programma di formazione per le vittime di violenza presso il Cambridge Hospital, Cambridge, MA. È autrice dei premiati libri Father-Daughter Incest (Harvard University Press… continua
Geert Smid
Medico chirurgo
Psichiatra e professore di psicotrauma, perdita e lutto, ARQ National Psychotrauma Centre e University of Humanistic Studies, Paesi Bassi. Come clinico, lavora con i sopravvissuti al trauma dal 2003. Nel 2011 ha conseguito il dottorato con la tesi Deconstructing Delayed Posttraumatic Stress… continua
Lorraine Howard
Altro
Assistente sociale clinica autorizzata (LCSW) e consulente clinica autorizzata in materia di alcol e droga (LCADC) nel New Jersey. È la fondatrice di Jamii Counseling and Consultant LLC, che fornisce servizi di consulenza, valutazione e sviluppo di programmi, formazione/workshop e supervisione di (… continua
Mirjam Mink-Nijdam
Psicologo/a
Psicologa abilitata e responsabile del percorso di ricerca "Evidence Based Treatment" presso l'ARQ Centrum '45, parte dell'Arq National Psychotrauma Center. È anche affiliata all'Amsterdam University Medical Centers come professore assistente. La sua ricerca attuale si concentra sullo studio dell'… continua
Iscrivendoti potrai
Vedere o rivedere l'evento in differita quando vorrai: rimarrà sulla tua area riservata per 12 mesi
Scaricare l'attestato di partecipazione
ISCRIZIONI
Convegno + Libro 50 ECM | Full Ticket
50 crediti ECM
per tutte le professioni sanitarie
29posti disponibili in promozione
Incluso avrai il libro
Il trattamento dei disturbi da stress traumatico complesso negli adulti
269,00 €215,20 €
*Scadenza acquisizione ECM:
31 Gen 2025
Acquistabile entro il:
31 Dic 2024
Convegno senza ECM | Full Ticket
SENZA ECM
29posti disponibili in promozione
179,00 € +IVA143,20 € +IVA
Inoltre avrai accesso a:
Attestato di partecipazione
Attestato ECM
Tutte le professioni sanitarie
Test a risposta multipla
5 tentativi possibili

Ti serve aiuto?

Per le iscrizioni via bonifico, è necessario che la contabile dello stesso venga inviata all’indirizzo email: assistenza@psicologia.io.

Serviranno poi alcuni giorni lavorativi affinché vengano effettuate le verifiche amministrative e il corso possa quindi essere attivato.

L’acquisto con Paypal o carta di credito/debito è invece istantaneo. Se nel processo qualcosa non ha funzionato, e il corso non risulta attivo, può scriverci ad assistenza@psicologia.io

Il test ecm sarà disponibile dalla fine del corso fino alla data di scadenza indicata nella tua area riservata.
Dopo tale data non sarà più possibile ottenere gli ecm.

Per calcolare le tempistiche di visualizzazione dei crediti sui portali Agenas e Cogeaps, è necessario fare sempre riferimento alla data di scadenza del test ECM (e NON alla data in cui è stato superato il test).

Gli accreditamenti relativi al 2022 sono scaduti, mentre per l'accreditamento 2023 la data di scadenza di un test ECM può essere verificata accedendo alla sua area riservata, sotto la voce "Scadenza acquisizione ECM" di fianco al titolo del corso/libro.

Entro 90 giorni a partire da questa data comunicheremo noi i dati dei partecipanti ad Agenas, che provvederà a comunicarli a Cogeaps.

Per test effettuati entro le scadenze del 2022, i crediti saranno successivamente acquisiti da Agenas/Cogeaps e varranno per l'anno 2022; se il quiz viene compilato entro le date indicate per il nuovo accreditamento 2023, i crediti varranno per il triennio 2023-2025.

Gli attestati ECM sono scaricabili fino alla data di scadenza ECM, e hanno valore di documento legale ufficiale che certificazione l’acquisizione dei crediti (anche in caso di controlli).

Per un corso con scadenza ECM 31/1/2024, per esempio, i crediti potranno essere visibili su Agenas (e poi Cogeaps) a partire dal 31/4/2024.

I pagamenti tramite bonifico richiedono innanzitutto l’invio della distinta di avvenuto pagamento alla casella mail assistenza@psicologia.io.

Il corso richiede qualche giorno  lavorativo per essere correttamente caricato all’interno della sua area riservata, il tempo necessario per procedere con la verifica dell’effettiva ricezione del pagamento.

Per i corsi:
Trova il test  ECM per uno specifico corso nella propria area riservata al sito www.psicologia.io  (nome in alto a destra –> I miei corsi -> Vai al corso e inserire per ogni  modulo la spunta di autocertificazione ECM --> scorrere fino al tasto Accedi al test ECM).

Per i libri:
Trova il test ECM per uno specifico libro nella propria area riservata al sito www.psicologia.io  (nome in alto a destra –> I miei corsi --> Vai al libro --> scorrere fino al tasto Accedi al test ECM).

Sia per corsi sia per libri:
sono disponibili 5 tentativi e fino alla scadenza indicata per la compilazione.

Vi sarà anche un questionario di valutazione da compilare.
Una volta completato, potrà scaricare direttamente dal sito il suo attestato ECM.

La comunicazione ad Agenas verrà effettuata entro i 90 giorni successivi alla data di scadenza del corso (indicata all’interno dell’area riservata, sotto la dicitura “Scadenza acquisizione ECM”).

Gli attestati sono scaricabili dalla sua area riservata, secondo questo percorso:  

Nome in alto a destra –> I miei corsi -> Vai al libro/corso  --> scorrere fino al tasto “completa il questionario di valutazione per scaricare l’attestato” 

Dopo aver completato il questionario di gradimento/valutazione, potrà scaricare il documento. 

Gli attestati ECM possono essere scaricati solo fino alla data di scadenza ECM.

Seguendo lo stesso percorso potrà anche scaricare l’attestato di frequenza (che salvo diverse specifiche non richiede il superamento di un quiz).

La fase di editing e montaggio dei video richiede alcuni giorni lavorativi. 

I crediti ECM sono validi per tutte le professioni sanitarie.

Purtroppo no: l’accesso a un quiz ECM sul Psicologia.io è vincolato all’acquisto di un prodotto (un libro o un corso) sul nostro portale.

Al momento non è possibile effettuare acquisti con carta docente.

Le videoregistrazioni e i materiali (slides) vengono caricati nella sua area riservata. Sono necessari alcuni giorni lavorativi dopo la diretta Zoom, per il loro caricamento, e che non tutti i docenti utilizzano slides e/o scelgono di condividerle con i partecipanti.

Per i corsi on demand (cioè che non prevedono dirette Zoom), le videoregistrazioni sono già disponibili sul sito.

Per trovare la sua area riservata faccia il login con la mail e la password scelta in fase di registrazione. In alto a destra vedrà il suo nome: clicchi su "I miei corsi" --> Vai al corso accanto al titolo del corso desiderato. 

Le registrazioni saranno disponibili per 12 mesi.