Il cannibale che è in noi. Ammalarsi e guarire da anoressia e bulimia

IL CANNIBALE CHE E' IN NOI:
AMMALARSI E GUARIRE DA ANORESSIA E BULIMIA

Dialogo con l'autrice del libro Marisa Galbussera.
Intervengono Alessandro Raggi e Luca Modolo

Giovedì 30 giugno 2022, ore 18-19

 

Il libro affronta l’atroce parabola che porta un soggetto ad ammalarsi di anoressia/bulimia. Ne indaga a fondo, tramite la lente della psicoanalisi, le radici più intime, corroborando l’indagine con storie vere, vissute e sofferte. Si tratta prevalentemente di giovani donne, ma non solo.

L’anoressia e la bulimia contemporanee sono un modo di rifiuto della materia in nome della ricerca di altro. Il sacrificio che questi giovani s’impongono punta all’eliminazione della materia per raggiungere la sostanza. Nell’anoressia, così come nella bulimia, a sottrarsi, a perdere la forma è appunto il corpo, in favore di un primato dello spirito che, pur di non essere asservito al corpo, si consegna allo strapotere dispotico dell’Io.

Possiamo dunque vedere nelle anoressie e bulimie contemporanee una forma di vocazione mancata? L’ipotesi di questo volume va in questa direzione. Chi soffre di anoressia e bulimia, pur di scongiurare il pericolo di offrire il proprio corpo al desiderio di un altro, facendosene oggetto, prova a spogliarsi della carne stessa, sino al punto di ridursi all’osso, all’assenza di un corpo inessenziale. L’anoressia applica alla lettera (ed è qua il suo errore logico) l’imperativo mistico dello spogliarsi di tutto per puntare ad altro. Questa è la sua vocazione irrealizzabile: un cannibalismo metafisico.

Nello stesso tempo questi disagi sono lo specchio del nostro tempo, sempre più connotato dalla distruttività e dalla voracità. È il mito di Crono (un mito cannibalico) che oggi sembra aver sostituito quello di Edipo, mettendo Thanatos al posto di Eros, la distruzione e la voracità al posto del desiderio e dell’amore.

Ma esiste una strada per guarire da queste malattie dell’anima ed è quella di un’askesis soggettiva che impegna il soggetto nell’elaborazione di un lutto che lo separa dall’altro, e riduce lo strapotere dell’Io per restituire a queste monache moderne un legame veritiero con il desco comunitario.

Programma
Modulo
1
-

Dialogo con l'autrice del libro Marisa Galbussera.
Intervengono Alessandro Raggi e Luca Modolo

Docente
Marisa Galbussera
Alessandro Raggi
Luca Modolo
Durata Modulo
1h 00m
Docenti
Marisa Galbussera
Psicoanalista
Marisa Galbussera è psicoanalista a Padova. È responsabile di Ananke Veneto e membro del consiglio di amministrazione di Ananke di Villa Miralago. Insegna all’Istituto Universitario Salesiano Venezia (IUSVE), membro dell’Accademia per la formazione di Padova e della Comunità Internazionale di… continua
Alessandro Raggi
Psicoterapeuta
Psicologo, psicoterapeuta e analista junghiano. Direttore e docente della Scuola di specializzazione in psicoterapia analitica AION di Bologna (aut. 172 MIUR), docente MIUR, Vice Presidente dell’Associazione Ananke di Villa Miralago, fondatore e Direttore del Centro di psicologia e psicoterapia… continua
Luca Modolo
Psichiatra
Nato a Conegliano (TV) il 30.11.1971. Si è laureato in Medicina e Chirurgia con 110/110 presso l’Università degli Studi di Milano e successivamente presso la stessa Università si è specializzato con lode in Neuropsichiatria Infantile. La sua formazione è continuata con un’analisi personale con un… continua
Iscrivendoti potrai
Vedere o rivedere l'evento in differita quando vorrai: rimarrà sulla tua area riservata per 12 mesi
Scaricare l'attestato di partecipazione

ISCRIZIONI

Registrati al Corso On Demand gratuito
Inoltre avrai accesso a:
Attestato di partecipazione
Tutte le professioni sanitarie

Iscrivendoti potrai:

  • partecipare alla diretta, con la possibilità di interagire direttamente con i relatori
  • vedere o rivedere l'evento in differita quando vorrai: rimarrà sulla tua area riservata per 12 mesi
  • scaricare l'attestato di partecipazione

Ti serve aiuto?

Troverai le registrazioni dei seminari entro pochi giorni nella tua area riservata.
Le registrazioni sono disponibili per 12 mesi.
Gli interventi in lingua straniera saranno disponibili sia in lingua originale, sia con la traduzione montata.