Guarire dal trauma. Affrontare le conseguenze della violenza, dall'abuso domestico al terrorismo

Il sopravvissuto al trauma chiede, a chi si prende cura di lui, di ricomporre i frammenti, di ricostruire una storia, di dare un senso ai suoi sintomi di oggi alla luce degli eventi di ieri. Guarire dal trauma è frutto di ricerca e lavoro clinico con vittime della violenza sessuale e domestica, con veterani di guerra e vittime del terrorismo politico. È un libro sulla possibilità di ristabilire i legami e, quindi, un libro sulla guarigione: tra il mondo pubblico e quello privato, tra l’individuo e la comunità, tra gli uomini e le donne. È un libro su ciò che hanno in comune le sopravvissute a stupri e i veterani di guerra, le donne maltrattate e violentate e i prigionieri politici, i sopravvissuti ai campi di concentramento…

L’autrice, nella prima parte del volume, delinea le modalità dell’adattamento umano agli eventi traumatici e fornisce una nuova terminologia diagnostica al disturbo psichico dei sopravvissuti ad abusi ripetuti e prolungati. Le fasi fondamentali della guarigione includono la costituzione di un saldo senso di sicurezza, la ricostruzione della storia del trauma e la ricostituzione dei legami con la comunità. La seconda parte è dedicata al processo di guarigione offrendo una nuova cornice concettuale alla psicoterapia dei traumatizzati. L’intero corpus teorico è intervallato, fruendone proficuamente, dalle testimonianze dei sopravvissuti, cuore e linfa di questo libro.

 


Judith Lewis Herman (1942) è una psichiatra, ricercatrice, insegnante e autrice statunitense che si è concentrata sulla comprensione e il trattamento dell'incesto e dello stress traumatico. Herman è professore di psichiatria clinica alla Harvard University Medical School e direttore della formazione presso il Victims of Violence Program presso il Dipartimento di Psichiatria presso la Cambridge Health Alliance di Cambridge, Massachusetts e membro fondatore del Women’s Mental Health Collective. Ha ricevuto il Lifetime Achievement Award 1996 dalla International Society for Traumatic Stress Studies e il Woman in Science Award 2000 dall'American Medical Women’s Association. Nel 2003 è stata nominata Distinguished Fellow dell'American Psychiatric Association.

Libro al momento non disponibile