Webinar

Nella stanza di analisi. Viaggio nel cuore della clinica attraverso i casi clinici

30 crediti ECM per tutte le professioni sanitarie
Nella stanza di analisi

NELLA STANZA DI ANALISI.
Viaggio nel cuore della clinica attraverso
i casi clinici

Tre giornate dedicate al cuore della clinica, attraverso la narrazione di casi clinici con terapeuti di diverso orientamento.
 

Convegno Online
30 ore di formazione specifica
Possibilità di vedere e rivedere le registrazioni per 12 mesi
30 ECM per il triennio 2020-2022 senza necessità di seguire le dirette

 

PROGRAMMA

Giovedì 9 Giugno 2022

h. 09 - 11 | Anna Mascellani
h. 11 - 13 | Margherita Spagnuolo Lobb
h. 14 - 16 | Clara Mucci
h. 16 - 18 | Alessandra Bramante
h. 18 - 20 | Maria del Mar Gallego Matellan

Venerdì 10 Giugno 2022

h. 09 - 11 | Luigi Cancrini
h. 11 - 13 | Davide Dettore
h. 14 - 16 | Romina Coin
h. 16 - 18 | Roger Solomon
h. 18 - 20 | Jani Santamaria

Sabato 11 Giugno 2022

h. 9.30 - 11 | Massimo Recalcati
h. 11 - 13 | Stefano Benzoni
h. 14 - 16 | Gianni Francesetti
h. 16 - 18 | Zindel Segal
 

Docenti
Anna Mascellani
Psicoterapeuta
Anna Mascellani è psicologa e psicoterapeuta, vicedirettore e didatta dell'Accademia di Psicoterapia della Famiglia di Roma. Tra le svariate pubblicazioni si ricordano Storie di Adolescenza (2010) e Intimità di coppia e trame familiari (2019) entrambi redatti insieme a Maurizio Andolfi e editi da Raffaello Cortina.
Margherita Spagnuolo Lobb
Psicoterapeuta
Margherita Spagnuolo Lobb, Direttore (dal 1979) dell’Istituto di Gestalt HCC Italy - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia riconosciuta dal MIUR (Siracusa, Palermo, Milano), e dei programmi internazionali di formazione in psicopatologia e sviluppo della psicoterapia Gestalt (www.gestaltitaly.com). Fondatore e Presidente onorario della Società Italiana di Psicoterapia della Gestalt (SIPG), è… continua
Clara Mucci
Docente Universitario
Clara Mucci è Professore Ordinario di Psicologia Dinamica presso l’Università di Bergamo ed è stata per anni Professore Ordinario di Letteratura inglese e teatro shakespeariano presso l'Università di Chieti. Psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico e membro associato della SIPP di Milano (Società Italiana Psicoterapia Psicoanalitica), analista didatta e supervisore per la Società Italiana di… continua
Alessandra Bramante
Psicoterapeuta
Sono Psicologa, Psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo, Criminologa Clinica e Dottore di Ricerca in Neuroscienze, indirizzo Scienze Cognitive. Vivo e lavoro a Milano come libera professionista presso il mio studio privato e al Policentro Donna, ambulatorio multiprofessionale che si occupa della salute della donna e dei bambini. Sono consulente presso il Servizio di Psicopatologia Perinatale,… continua
Luigi Cancrini
Psichiatra
È uno psichiatra e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica e sistemica. Ha fondato negli anni Settanta il Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale, una delle più importanti scuole di Psicoterapia in Italia, di cui è tuttora Presidente. La sua attività si è sviluppata inizialmente nel clima delle battaglie culturali contro l'emarginazione del diverso nelle scuole (le classi… continua
Davide Dettore
Psicoterapeuta
Psicologo e psicoterapeuta, è Professore Ordinario di Psicologia Clinica, Dipartimento di Scienze della Salute - Università di Firenze, ed è Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e della Salute e Neuropsicologia. È stato responsabile del reparto per il Disturbo Ossessivo-Compulsivo Resistente della clinica psichiatrica Poggio Sereno di Fiesole (FI) e coordinatore del… continua
Romina Coin
Psicoterapeuta
Romina Coin è psicologa, psicoterapeuta, psicoanalista della Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione (SIPRe). Direttrice della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della SIPRe di Milano, docente di Psicoanalisi della Relazione e Etica della psicoterapia, analista di training e supervisore. Fa parte della direzione dell'Area Progetto Coppia e da un decennio svolge attività di… continua
Roger Solomon
Psicoterapeuta
ROGER SOLOMON è Psicologo e Psicoterapeuta specializzato nell’area del trauma e del  lutto. È stato Docente Senior presso l’Istituto per la desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari (EMDR). Insegna e organizza workshop sulla formazione EMDR di base e avanzato, sul lutto e sui traumi complessi. È stato autore di progetti di intervento in occasione di eventi critici, ha… continua
Massimo Recalcati
Psicoanalista
Psicoanalista, saggista e accademico italiano. Fondatore, nel 2003, di Jonas Onlus: Centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi. E’ Professore a contratto presso le Università di Pavia, l’IULM di Milano e Direttore Scientifico della Scuola di Specializzazione in psicoterapia IRPA (riconosciuta dal MIUR per la formazione di psicoterapeuti) di Milano. Svolge attività di Supervisore Clinico… continua
Stefano Benzoni
Psichiatra
Neuropsichiatra Infantile, Psicoterapeuta. Docente di Neuropsichiatria Infantile presso La Facoltà di Psicologia dell’ Università Bicocca di Milano. Consulente per la UONPIA Della Fondazione IRCCS Ca Granda Polilcinico di Milano. Consulente tecnico d’Ufficio per il Tribunale di Milano. È autore di numerose pubblicazioni tra cui Partecipazione e valutazione di Esito nella salute mentale in età… continua
Gianni Francesetti
Psichiatra
Gianni Francesetti, psichiatra e psicoterapeuta della Gestalt,  didatta e supervisore internazionale, ha pubblicato alcuni testi fondamentali sull’approccio fenomenologico-gestaltico alla psicopatologia e alla clinica. E’ docente incaricato dell’insegnamento ‘Il modello fenomenologico esistenziale e la sua applicazione in ambito clinico’ presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di… continua
Zindel Segal
Psicoterapeuta
Il dottor Zindel Segal è professore emerito di psicologia dei disturbi dell'umore all'Università di Toronto Scarborough ed è uno degli sviluppatori della Mindfulness-Based Cognitive Therapy (MBCT), che combina la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) con la pratica della meditazione mindfulness.  Ha pubblicato numerosi articoli scientifici che valutano la MBCT ed è anche l'autore di The Mindful… continua
Programma
1
Modulo
Anna Mascellani

Sara e la voglia di dormire.
L’intervento d’aiuto di fronte al tentativo di suicidio in adolescenza

Approccio: Terapia familiare multigenerazionale

L’adolescenza è quella fase del ciclo vitale in cui ciascun individuo, con tempi e modalità diverse, attraversa momenti di tristezza, di noia, di timidezza, di paura, di angoscia. Se questa condizione depressiva sembra essere un passaggio fisiologico nei processi di crescita di un ragazzo, è purtroppo vero quanto gli studi epidemiologici più recenti ci confermano in merito a forme sempre più strutturate di depressione e tentativi di suicidio.
Di fronte a un tentativo di suicidio in adolescenza generalmente gli interventi psichiatrici e psicoterapeutici, sia in sede di ricovero che subito dopo, tendono a evitare stress e coinvolgimenti familiari del ragazzo, riducendo le risorse disponibili, per il timore di creare o accentuare tensioni relazionali. L’intervento è prevalentemente individuale e spesso mediato dai farmaci del caso.
Il caso clinico presentato mostrerà come la terapia familiare nel suo approccio multigenerazionale permetta invece di utilizzare proprio le relazioni come potente risorsa per affrontare quei blocchi e ostacoli che impediscono all’adolescente che ha tentato il suicidio di pensarsi nel futuro.

-
Relatore
Anna Mascellani
Durata Modulo
2h 00m
2
Modulo
Margherita Spagnuolo Lobb

Un modello gestaltico di cura attraverso la “danza della reciprocità” nella relazione terapeutica

Approccio: Gestalt

Attraverso casi clinici ed esperienze di sensibilizzazione, i partecipanti avranno modo di apprendere uno sviluppo della psicoterapia della Gestalt, il modello “dance steps”, che focalizza la reciprocità della relazione tra terapeuta e paziente, per sostenere la vitalità che è insita nella situazione sofferente del paziente. Il concetto di “danza” include i sentimenti e i movimenti sia del terapeuta che del paziente, offrendo un’alternativa al linguaggio individualistico che permea la cultura psicologica e psicoterapica.
Utilizzando lo strumento della Conoscenza Relazionale Estetica, il terapeuta riesce a cogliere il modo in cui l’esperienza del paziente si è strutturata nel passato e si presenta adesso all’occasione della relazione terapeutica. La relazione terapeutica è vista come una “musica di passi” che il paziente e il terapeuta co-creano, risuonando e autoregolando le loro intenzionalità. 
Questo approccio include gli esiti delle ricerche di neuroscienze e consente sia al terapeuta che al paziente di rivitalizzare il sé in un mondo post-pandemico desensibilizzato.

-
Relatore
Margherita Spagnuolo Lobb
Durata Modulo
2h 00m
3
Modulo
Clara Mucci

Coming Soon

-
Relatore
Clara Mucci
Durata Modulo
2h 00m
4
Modulo
Alessandra Bramante

Un post partum sulle montagne russe!

Approccio: Cognitivista

Come dice il mio maestro Ian Brockington, la gravidanza ed il puerperio, dal punto di vista della medicina psicologica, rappresentano gli eventi più complessi dell’esperienza umana. Ciò rende l’ambito della psicopatologia perinatale estremamente affasciante ma allo stesso tempo molto complessa. Questa specialità, che ci piace definire “psichiatria mamma-bambino”, è l’unica ad avere uguale responsabilità per due persone: mamma e feto (gravidanza) o bambino (post partum). Inoltre, richiede un lavoro di tipo multidisciplinare, un continuo scambio tra diversi professionisti che accompagnano la donna nel percorso di maternità. Nel caso di Laura, la storia che vi racconterò, è stato necessaria una stretta collaborazione tra psicoterapeuta e psichiatra, allo scopo di permettere a Laura di godere della sua maternità dopo lunghi mesi di profondo buio e disperazione.

-
Relatore
Alessandra Bramante
Durata Modulo
2h 00m
5
Modulo
Luigi Cancrini

Coming Soon

-
Relatore
Luigi Cancrini
Durata Modulo
2h 00m
6
Modulo
Davide Dettore

Gli interventi di normalizzazione nella relazione terapeutica in terapia cognitivo-comportamentale

Approccio: Terapia Cognitivo - Comportamentale

Normalizzare le esperienze psicologiche del paziente è utile (Villatte M., Villatte J.L., & Hayes, 2016), in quanto questo spesso le trova, non solo spiacevoli, ma anche incoerenti, preoccupanti, segno di disturbo o malattia e quindi cerca di eliminarle o modificarle, creando così di sovente maggiori problemi. Normalizzarle consiste, dunque, nel riconoscerne la presenza, rimanendo aperti rispetto alle loro manifestazioni molteplici, collegandole alla natura umana stessa, alla storia del paziente e al contesto attuale di vita in relazione anche ai comportamenti problematici portati in terapia dal paziente stesso.
Nella relazione verranno esposti i vari ambiti in cui può essere operata la normalizzazione e verranno esemplificate le procedure comunicative che possono essere messe in atto dal terapeuta per facilitarla e attivarla nella relazione col paziente, dalla prospettiva della terapia cognitivo-comportamentale.

 

-
Relatore
Davide Dettore
Durata Modulo
2h 00m
7
Modulo
Romina Coin

Quando l’amore finisce. Un intervento di psicoanalisi della relazione di coppia

Approccio: Psicoanalisi relazionale

Verrà illustrato un caso che, a partire da una domanda individuale, si sviluppa in un intervento di coppia.
La lettura delle logiche sottostanti l’organizzazione del legame offre una prospettiva utile a sostenere i due partner nella comprensione di sé e nell’elaborazione del significato della crisi.
Sarà l’occasione per riflettere sul senso e le finalità del lavoro con le coppie e, più in generale, sull’importanza di una teoria e di un metodo di intervento specifico per le relazioni duali.  

-
Relatore
Romina Coin
Durata Modulo
2h 00m
8
Modulo
Roger Solomon

Usare la terapia EMDR

Approccio: EMDR

La terapia Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR) (Shapiro, 1995, 2001, 2018) è un approccio di trattamento empiricamente validato per il trauma psicologico.  È guidato dal modello Adaptive Information Processing che considera i sintomi del PTSD e di altri disturbi (a meno che non abbiano una base fisica o chimica) come il risultato di esperienze passate disturbanti che continuano a causare angoscia perché la memoria non è stata adeguatamente elaborata.  Questi ricordi processati in modo inadeguato sono intesi per contenere le emozioni, i pensieri, le credenze e le sensazioni fisiche che si sono verificate al momento dell'evento. Quando i ricordi vengono innescati, questi elementi di disturbo immagazzinati vengono sperimentati e causano i sintomi del PTSD e/o di altri disturbi.   

La terapia EMDR è una metodologia in otto fasi e su tre fronti per elaborare: a) i ricordi di eventi angoscianti passati che sono alla base dei problemi attuali; b) le situazioni attuali che evocano disturbi (fattori scatenanti presenti); e c) fornire un modello di memoria positiva per guidare il futuro comportamento adattivo.  Utilizzando procedure standardizzate, che includono la stimolazione bilaterale (ad esempio movimenti oculari, stimolazione tattile o uditiva), si accede alle memorie disturbanti e le si elabora fino a una risoluzione adattiva.  Durante i set di stimolazione bilaterale, le connessioni interne si formano e l'esperienza problematica viene integrata e risolta in modo adattivo.  La memoria diventa quindi sia un'esperienza di apprendimento che il fondamento della resilienza.   

Questo workshop descriverà la terapia EMDR, e illustrerà come la cabina di terapia EMDR tratta l'impatto psicologico del cancro e del trauma derivante dalla guerra. 

-
Relatore
Roger Solomon
Durata Modulo
2h 00m
9
Modulo
Jani Santamaria

Coming Soon

-
Durata Modulo
2h 00m
10
Modulo
Massimo Recalcati

Ripetizione e trasformazione

Approccio: Psicoanalisi Lacaniana

La vita dei nostri pazienti è sottomessa a quello che Jung definiva come il “potere di ieri”. La ripetizione è la vera roccia sulla quale tende ad infrangersi il lavoro dell’analisi. Come è possibile convertire la ripetizione in una trasformazione? Come è possibile liberarsi dal “potere di ieri”?

-
Relatore
Massimo Recalcati
Durata Modulo
1h 30m
11
Modulo
Stefano Benzoni

Posture della diagnosi clinica in adolescenza

I pazienti, anche gli adolescenti, sembrano sempre di più ricorrere al linguaggio sanitario per descrivere come si sentono. Espressioni come "essere dissociati, avere gli attacchi di panico, l’ansia, la depressione” sono parte di un linguaggio ormai naturalizzato. A partire da un caso clinico, si affronta il tema di come l'identificazione con la malattia e con il patologico, rappresentino una sfida sempre ambigua e irrisolta per il clinico e il paziente

-
Relatore
Stefano Benzoni
Durata Modulo
2h 00m
12
Modulo
Gianni Francesetti

La storia di Luca.
L’approccio fenomenologico-gestaltico con la dimensione psicopatica.

Approccio: Fenomenologico-gestaltico

Questo approccio nasce dall’incontro della psicoterapia della Gestalt con la psicopatologia fenomenologica. In questa prospettiva, i fenomeni clinici sono considerati espressioni di un campo sensoriale-affettivo che si attiva nell’incontro terapeutico. Attraverso la propria sensibilità corporea il terapeuta coglie quali dimensioni psicopatologiche stiano emergendo nella seduta, impara ad abitarle e a incontrare il paziente in questo paesaggio emergente. Un incontro inedito da cui nascono le potenzialità trasformative.

La storia di Luca ci aiuterà a illustrare come il terapeuta si possa muovere in uno dei paesaggi più complessi della clinica, quello della dimensione psicopatica. Qui la carne dell’altro diventa il luogo possibile, e a volte l’unico, per far emergere la propria sofferenza. Un dolore che non si può sentire, se non attraverso il dolore dell’altro.

-
Relatore
Gianni Francesetti
Durata Modulo
2h 00m
13
Modulo
Zindel Segal

La meditazione Mindfulness costruisce la tolleranza allo stress e la curiosità per l'esplorazione degli stati affettivi negativi

Approccio: Mindfulness Based Cognitive Therapy

I recenti approcci di trattamento per i disturbi d'ansia e depressivi sottolineano l'importanza di affrontare i fattori transdiagnostici come la ruminazione, la preoccupazione e l'impulsività come parte di un intervento completo.  La Mindfulness Based Cognitive Therapy ha dimostrato la capacità di insegnare ai pazienti come avvicinarsi e tollerare gli stati affettivi negativi invece di evitarli, sopprimerli o distrarli.  La pratica della meditazione mindfulness è al centro di questa formazione perché fornisce una prospettiva sull'esperienza che è più diretta e centrata sul presente, invece di basarsi su una rappresentazione concettuale.  Utilizza anche il corpo come un luogo per l'emozione invece di affidarsi a strategie di valutazione cognitiva.  Questo approccio sarà descritto in maggior dettaglio insieme a un'opportunità di pratica mediativa come parte della mia presentazione.
 

-
Relatore
Zindel Segal
Durata Modulo
2h 00m

ISCRIZIONI

Early Booking
30 crediti ECM
per tutte le professioni sanitarie
Dal 25 Marzo 2022 al 29 Maggio 2022
192,00 €
Full Ticket
30 crediti ECM
per tutte le professioni sanitarie
Dal 30 Maggio 2022 al 09 Giugno 2022
256,00 €
La scadenza per ottenere gli ECM relativi a questo corso è il: 30 Dic 2022
Corso acquistabile entro il: 15 Dic 2022

Acquistando il corso potrai:

  • ottenere 30 ECM per il triennio 2020 - 2022.
  • acquistare l'intero convegno, per una formazione di 30 ore
  • partecipare alle dirette Zoom, con possiiblità di interagire con i relatori
  • usufruire delle registrazioni dei seminari disponibili per 12 mesi sulla tua area riservata
  • scaricare tutti i materiali messi a disposizione dai docenti
  • ottenere l'attestato di partecipazione

Ti serve aiuto?

Troverai le registrazioni dei seminari entro pochi giorni nella tua area riservata.
Le registrazioni sono disponibili per 12 mesi.
Gli interventi in lingua straniera saranno disponibili sia in lingua originale, sia con la traduzione montata.